Metal API: Apple come AMD e ci fa giocare al massimo!

metalapi

La potenza è nulla senza controllo” recitava un vecchio slogan pubblicitario di pneumatici e non può che essere vero anche per il mondo dell’elettronica. Spesso troviamo smartphone con caratteristiche come: quadcore da 2,5 GHz, gpu 500 MHz, 3 GB di ram ecc. che ci fanno pensare a dispositivi estremamente potenti e che possono offrire prestazioni da urlo, ma la mancanza di supporto e la poca ottimizzazione possono non sfruttare pienamente le potenzialità di un simile hardware.

La Apple, da questo punto di vista, è sempre stata un passo avanti alla concorrenza. Infatti, la casa di Cupertino, sia in ambito computer che smartphone, ha puntato sempre a dispositivi con hardware che avessero un software estremamente ottimizzato, in modo tale da eguagliare in prestazioni anche macchine ben più “corazzate” ma con OS che non ne sfrutta appieno le potenzialità.

Ma cosa c’entra Apple con AMD? La risposta è semplice: entrambe hanno deciso di puntare su delle nuove api per farci giocare al massimo sui nostri dispositivi.

Le api, detto in modo semplice, sono le librerie che ha a disposizione il programmatore per far comunicare il software in uso con la scheda video del dispositivo. Più queste librerie hanno una comunicazione “diretta” con l’hardware, maggiori saranno le prestazioni. AMD presentò, poco meno di un anno fa, le sue librerie Mantle che, con i giochi compatibili, presentavano un boost addirittura del 40%, in alcuni casi, negli fps, rispetto alle classiche Directx.

Apple ha deciso di fare la stessa identica cosa con i suoi dispositivi mobili, presentando le api Metal. Queste sono state implementate con iOS 8 e portano sui dispositivi con processore A7 (Iphone 5s, Ipad air e Ipad mini retina) e A8 (i nuovi Iphone 6 e 6 plus) un incremento di grafica e di fps nei giochi.

Fino ad ora le schede video degli smartphone di casa Apple erano gestite dalle librerie Opengl che, essendo implementate a livelli, presentavano una serie di codici e stringhe che andavano ad appesantire l’esecuzione finale della visualizzazione 3D. Metal ha bisogno di meno risorse per essere gestita rispetto alla vecchia api e il grafico di seguito ci mostra la differenza di carico sul processore tra vecchie e nuove librerie.

iOS-8-metal

Ma all’atto pratico, che differenze vede effettivamente il giocatore? Oltre ad una migliore fluidità e una grafica maggiore, troviamo un passo in avanti per quello che riguarda le ombre e i riflessi dei modelli, in quanto le librerie presentano un nuovo shading lenguage basato sull’ultimissima revisione C++ 11.

differenze tra grafica senza e con Metal di www.pocketgamer.co.uk

Apple ha dedicato una sezione speciale ai giochi che hanno la compatibilità con queste nuove api e Asphalt 8 è uno dei titoli che meglio ne dimostra le potenzialità: maggiori dettagli, effetti di luce migliorati, maggiore quantità di riflessi ed effetti particellari molto più realistici, come mostrato di seguito.

metalapiios8
immagine di comparazione asphalt 8 iOS7 vs iOS8 di www.appspy.com

Video comparazione:

Ancora una volta Apple mostra come, con un sistema operativo chiuso e ben ottimizzato, si possano raggiungere altissimi livelli di prestazione, anche con hardware che non punta alla potenza assoluta e mescola nuovamente le carte in tavola per quel che riguarda il rapporto che c’è tra potenza hardware e resa di prestazioni.

Comments

Loading…