Aumentare la velocità di ricarica dello smartphone del 50% [Guida]

L’attuale velocità di ricarica delle batterie presenti sui nostri smartphone è notevole, tuttavia non è ancora così elevata come si potrebbe pensare. Numerosi Team di sviluppo sono alla ricerca del giusto compromesso tra tempo di ricarica e durata della batteria e le soluzioni non mancano, però essendo ancora prototipi o comunque in fase di progettazione risultano essere mal funzionanti e comunque troppo ingombranti per essere impiegati su larga scala e trovare applicazione nella vita di tutti i giorni.

Leggi anche | 7 consigli utili per ricaricare uno smartphone o tablet in maniera più veloce

Diverse case produttrici hanno ovviato al problema proponendo particolari batterie, circuiti e alimentatori in grado di ricaricare l’accumulatore al litio dallo 0% al 50% in meno di 30 minuti, basti pensare al Note 4 che per l’appunto porta questo concetto all’estremo.

autonomia-iPhone-infografica

Immaginate quindi di essere alla fine di una lunga giornata di lavoro, alla ricerca del cliente perfetto per la vostra azienda; avete lasciato l’auto nel parcheggio di una grossa città per spostarvi a piedi nel centro storico, e lontano da una qualsiasi fonte elettrica, compresi eventuali power bank, il vostro amato smartphone ha raggiunto la soglia critica del 15%.

Nessun problema, data la fine della giornata lavorativa, se non fosse che vi siete dimenticati dell’appuntamento con vostra moglie: mancano meno di 45 minuti all’ora x e dovete affrontare altri 30 minuti di viaggio, ma non potete assolutamente risultare irrintracciabili poiché l’insidia di un improvviso cambio di contratto da parte del cliente è sempre dietro l’angolo.

La fortuna vi assiste e nel vano porta oggetti della vostra autovettura trovate un alimentatore 12v USB che collegato all’accendisigari è in grado di erogare una tensione simile e sufficientemente stabile a quella della vostra abitazione. Decidete di caricarlo non vendendo altre soluzioni, ma riuscirete ad estendere l’autonomia dello smartphone ad altre 3-4 ore?

lowbattery-batteria

Premettendo che non possediate l’ultimo smartphone top di gamma con le più avanzate tecnologie di ricarica , posticipare la cena è impossibile così come appaltare il lavoro ad un vostro collega, insomma l’unica alternativa è essere al ristorante con il cellulare carico e pronto ad assistervi in ogni evenienza. In questo articolo vi mostrerò come aumentare la velocità di ricarica fino al 50% preservando non solo la vostra relazione ma anche la vostra carriera lavorativa.

La buona notizia è che tale modalità è presente su ogni smartphone, non richiede applicazioni di terze parti ma presenta un piccolo inconveniente: fino a quando non la disattiverete ogni qualsivoglia connessione sarà interrotta e risulterete pertanto irraggiungibili, se questa condizione vi pare in contrasto con quelle sopra citate considerate che la probabilità che venga apportato un cambiamento al contratto in quei 30 minuti è di molto inferiore alle 3-4 ore successive.

Prima di mostravi questa funzionalità, che forse alcuni di voi hanno già intuito, capiamo perché è veramente funzionale. La potenza erogata dalla cella della batteria all’interno del telefono o del tablet, deve alimentare tutti i moduli radio, WiFi, geo-localizzazione, LTE o 3G, Bluetooth, NFC, etc. che son poi anche quelli consumanti il maggior quantitativo di carica, quindi se si potesse in qualche modo disattivare momentaneamente questi dispositivi la ricarica avverrebbe in meno tempo.

ricarica-batteria-iPhone

Sfrutteremo dunque la Modalità Aereo, inizialmente progettata per disattivare sì i moduli ma durante il decollo e l’atterraggio, in quanto potrebbero interferire con la delicata strumentazione di bordo. Come detto, dovete necessariamente considerare che quando si imposta il dispositivo in tale modalità, tutti i moduli radio (scusate il gioco di parole) saranno impostati nella modalità OFF, pertanto non potrete ricevere chiamate e/o messaggi.

Spero che questa semplice guida vi possa aiutare nelle condizioni avverse permettendovi di estendere la durata di qualche ora, tale espediente può essere impiegato anche su iPhone.

Comments

Loading…