Android 5.1: il nuovo Lollipop è ufficiale – Factory Image disponibile [Guida Installazione]

Ieri è stata la giornata degli aggiornamenti minori ai sistemi operativi mobili, dopo iOS 8.2 ecco che Google risponde alla casa di Cupertino con il rilascio di Android 5.1 Lollipop. Ma se per Apple questo aggiornamento è stato un modo per adattare il suo iOS alla convivenza con il nuovo Watch, cosa ha portato Google al rilascio di questa nuova versione?

Era il 25 Giungo 2014 quando fu presentata al Google I / O l’ultima release del robottino verde: Android Lollipop 5.0, che però era ancora lontana dall’uso giornaliero. I bug erano all’ordine del giorno, eppure benché fossero trascorsi ben 5 mesi dalla data in cui l’ultima versione fu rilasciata tramite canali ufficiali , anche questa non fu esente da problemi. Così, con il rilascio dei codici sorgenti datati 3 novembre 2014, Google poté contare anche sull’appoggio degli sviluppatori indipendenti per far progredire la sua piattaforma e contribuire ad aggiornare un numero assai più elevato di dispositivi.

Eppure sono numerosi i Bug che tuttora interessano i dispositivi con a bordo Android Lollipop 5.0, nonostante alcune minor release abbiano cercato invano di porvi rimedio, portando così la versione alla 5.0.2.

Come ben sapete i cambiamenti introdotti sono molteplici, e non riguardano solo l’interfaccia grafica: oltre all’impiego di un nuovo design progettato da zero e chiamato Material Design infatti, Google ha migliorato il sistema di notifiche che ora possono essere visualizzate continuando a svolgere altre attività; sono poi state apportate modifiche alla piattaforma con l’attivazione di ART che ha ufficialmente sostituito Dalvik, migliorando così le prestazioni delle applicazioni e ottimizzando l’utilizzo della batteria, grazie anche al Project Volta.

Ma scopriamo quali sono le novità introdotte nel nuovo aggiornamento di Android Lollipop 5.1!

Lollipop-51-e

Nel nuovo Android 5.1 sono stati corretti molti bug, migliorati i processi per rendere il tutto ancora più fluido, con modifiche ai Quick Settings che riportano la tanto amata modalità silenzioso e alla connettività, ma soprattutto sono state introdotte alcune novità.

La prima riguarda il supporto nativo a schede SIM multiple. Questa funzione infatti è stata fin’ora implementata dai produttori di SoC che supportano questa funzione ma non era ancora del tutto integrata nel sistema del robottino. Con Lollipop 5.2 ora i device multi-sim avranno il supporto nativo.

La seconda novità riguarda la protezione dispositivo. Questa funzione, in caso di furto o smarrimento, bloccherà l’accesso al dispositivo se non verrà eseguita l’autenticazione tramite account Google. E questo non è ciò che fa gridare al miracolo, bensì il fatto che l’autenticazione continuerà ad essere necessaria anche in caso di reset di fabbrica del dispositivo.

La terza, e più interessante delle novità, è di certo il supporto alla chiamata vocale HD. Questa funzione, se supportata dal dispositivo, rivoluzionerà la qualità di conversazione che fin’ora conosciamo.

Miglioramenti anche per quanto concerne la gestione della memoria RAM, così da risolvere il problema  della chiusura improvvisa delle applicazioni e in taluni casi del riavvio del terminale, che affliggeva non pochi smartphone.

Gli sviluppatori saranno in grado di ottimizzare le prestazioni del sistema operativo di Google su tutti quei terminali sprovvisti di una dotazione hardware performante grazie anche all’introduzione delle nove API che rivoluzioneranno apparentemente l’esperienza multimediale. Anche gli utenti ascoltatori di musica, i quali lamentavano distorsioni al suono e riproduzioni errate in base al profilo designato, sarebbero stati accontentati attraverso la risoluzione dei suddetti Bug.

Infine sarebbero stati apportati miglioramenti anche all’assistente vocale di Google, sempre più in competizione con Cortana e Siri, rispettivamente di Microsoft e Apple.

Android 5.1 è in fase di distribuzione proprio in questo momento sono stati rilasciate e caricate le prima immagini (Factory Image) da scaricare e installare direttamente sui dispositivi Nexus seguendo la guida riportata qui sotto!


Download Links Factory Images Android 5.1 Lollipop


 

Guida e procedura di installazione di una Factory Image

File Necessari:

Sbloccare il Boot Loader – se non lo avete già fatto

  • Scaricare SDK e compiarla in C: (il disco fisso del PC)
  • Scaricare i driver Windows e installarli | Premete Y nella procedura
  • Spegnere il Nexus
  • Accendere il Nexus in Fast Boot (Volume giù + Power)
  • Connettere il Nexus al PC (installerà driver)
  • Andare nella cartella SDK scompattata
  • Premere sul PC tasto Shift + tasto destro del mouse
  • Cliccare su Apri Finestra di Comando Qui
  • Digitare: “fastboot devices” e Controllare che esca un numerino
  • Successivamente digitate “fastboot oem unlock” e sul telefono apparirà una schermata.
  • Premete volume su per selezionare Yes e Power per confermare
  • Attendere la fine della procedura
  • Digitate a questo punto “fastboot reboot
  • Il telefono si riavvierà con un robottino verde e in 2/3 minuti resetterà il telefono
  • La procedura per lo sblocco del boot Formatta il Nexus

flash1

FLASH Factory Image

  • ​Estraete la Factory Image scaricata | Dovrete farlo 2 volte in quanto l’immagine contiene al suo interno un altro file .tar da estrarre per avere tutte le cartelle | Si consiglia di usare il programma gratuito 7zip.
  • Spegnere il Nexus
  • Accendere il Nexus in Fast Boot (Volume giu + Power)
  • Connettete il Nexus al PC
  • Cliccate sul file flash-all.bat (Windows)
  • Aspettate che la procedura vada a buon fine (2/3 minuti circa)
  • Il telefono dovrebbe resettarsi e avviarsi automaticamente.
    • In caso contrario:
    • Selezionate recovery con i tasti volume
    • premete power per confermare
    • Appena appare il robottino verde premete power + volume su
    • Selezionate “Wipe data/factory data reset
  • Riavviate il vostro dispositivo

flash2

Comments

Loading…