Micromax YU un nuovo smartphone basato su CyanogenMod

Non si sa molto di Micromax YU, ma ha già scatenato polemiche in India.

Micromax Yu_2

Micromax ha recentemente annunciato un nuovo smartphone, il Micromax Yu, che sarà in vendita esclusivamente con la formula e-retail, cioè acquistabile solo su internet, allineandosi con i modelli di business di Xiaomi e OnePlus.

La vera novità è che Micromax ha stretto un accordo, senza non suscitare polemiche, con  Cyanogen Inc. per avere l’esclusiva sull’omonimo OS  (CyanogenMod OS) sui device venduti in India. CyanogenMod OS attualmente equipaggia il nuovissimo OnePlus One, ma secondo gli accordi non riceverà alcun aggiornamento software.

In seguito all’accordo con Micromax la società ha dichiarato che continuerà a sostenere il mercato globale per gli smartphone in questione, anche in India, offrendo le ultime versioni di CyanogenMod, ma in seguito ha chiarito che nessun modello indiano otterrà l’OTA a causa dell’accordo con Micromax. Insomma c’è stata un po’ di confusione. Quindi Cyanogen, sistema operativo basato su Android, sarà in esclusiva per Micromax.

Alcune fonti sosterrebbero che il telefono avrà il supporto LTE e sarà equipaggiato con il nuovo chipset di Qualcomm, Snapdragon 615, basato su un’architettura octa-core a 64 bit. Qualcomm Snapdragon 615 viene definito dalla stessa Qualcomm come un chipset di fascia media, ma nel suo portfolio è attualmente il più alto SoC a vantare il supporto a 64-bit. Al momento in India solo l’ HTC Desire 820q è alimentato dal Snapdragon 615.

A noi sembra un po’ “eccessivo” per il mercato indiano, poiché in India non c’è un supporto alle reti 4G LTE, inoltre il chipset come detto supporta l’architettura a 64 bit (sempre se il sistema operativo in questione lo implementi), ma considerando che CyanogenMod si basa attualmente su Android 4.4 KitKat possiamo dire che il Micromax YU non supporterà le applicazioni a 64-bit quindi il chipset non verrà sfruttato a pieno neanche in questo caso.

Tuttavia ci aspettiamo che Micromax YU possa ottenere un aggiornamento ad Android Lollipop che, aggiunge l’ambiente di ART (acronimo di Android RunTime) e il supporto a 64-bit; questo gli porterà un notevole vantaggio rispetto ai concorrenti sempre se CyanogenMod rilasci in tempi brevi la nuova release.

Non sono trapelate altre specifiche tecniche, ma Rahul Sharma, co-fondatore di Micromax, dichiara

“lo smartphone sarà un mostro ed avrà caratteristiche davvero cool”

Quindi dovremmo aspettarci un dispositivo di fascia alta. Il telefono dovrebbe essere annunciato il 18 dicembre ad un evento a New Delhi.

Comments

Loading…