Google Glass dopo l’hype iniziale tornano a far parlare

L’azienda di Mountain View sembra non essere pronta ad abbandonare i suoi Glass, infatti, nonostante la decisione di terminare il progetto Explorer dal 19 Gennaio con la sospensione della vendita per il mercato consumer, continua a distribuire l’attuale versione agli sviluppatori o alle aziende anche se, anche questi ultimi, pare stiano perdendo interesse.

La Google, visto lo scarso interesse riscontrato nonostante una prima apparente ondata d’interesse mediatico, ha capito di aver bisogno di una spinta in più. Quale miglior aiuto se non quello dell’uomo che è riuscito nell’intento di mettere nelle tasche di ognuno di noi i primi lettori mp3 con la mela?

Il futuro dei Glass è difatti stato affidato a Tony Fadell, CEO di Nest (acquistata da Google) noto per avere “creato” l’iPod e l’imponente business relativo ad esso, il progetto dai famosi Google X Labs quindi lascia questa per una nuova divisione Esclusiva.

Google Glass con box

L’attuale modello Explorer dei Google Glass, non è risultato del tutto convincente, a causa di vari problemi, il prodotto sembrerebbe ancora acerbo quindi l’imperativo per l’azienda è quello di acquisire una maggiore credibilità per convincere il pubblico.

Sono molti i motivi per cui la maggior parte degli sviluppatori ha deciso di abbandonare il loro lavoro sui Glass Explorer, anche se i principali sembrerebbero:

Prezzo (1500$)

fin troppo per quello che il dispositivo permette di fare.

 

Privacy

le reazioni della massa riguardo i Glass non sono state delle migliori, già proibito l’uso in alcuni locali pubblici, ancor prima della vendita ufficiale.

Glass non permessi

 

Design

I dispositivi Wearable dovrebbero essere poco appariscenti e rappresentare lo stile di ognuno di noi…

Lo dimostrano gli SmartWatch, che solo ora grazie al quadrante tondo stanno iniziando a prendere piede.

E a quanto pare camminare con un paio di occhiali senza lenti e con un prisma sul lato, non sarebbe molto “fashion”

Nintendo Google Glass

 

Bugs

Trattandosi di un prodotto ancora nella sua fase iniziale non sono pochi i bugs che infastidiscono utenti e sviluppatori.

Glass Springfield Fail

Allora, riuscirà l’azienda di Mountain View con l’aiuto di Tony Fadell a migliorare e rilanciare questo costoso paio di occhiali elettronici?

Comments

Loading…