Smartphone: dati in aumento di otto volte, 17 Exabyte entro il 2020

Il Traffico dati da Smartphone è destinato a crescere di otto volte, dagli attuali 2,1 exabyte al mese a circa 17 exabyte nel 2020.

Global_Smartphone_Traffic

Ericsson nel suo ultimo rapporto, il Mobility Report di Novembre, sostiene che ci sarà un picco di abbonamenti nel settore della telefonia mobile il quale farà lievitare, come non si è mai visto prima, i dati generati da smatphone e tablet. Il rapporto stilato da Ericsson stima che ci sarà un picco di abbonamenti alla rete 4G LTE e, quest’ultima, crescerà da 7.1 a 9.5 miliardi entro il 2020. La cifra ci indica che il 90 per cento della popolazione mondiale avrà un dispositivo mobile entro il 2020.

“La maggior parte dei dispositivi mobili a banda larga sono e continueranno ad essere gli smartphone. Molti consumatori, nei mercati in via di sviluppo, si stanno affacciando per la prima volta a dispositivi mobili a banda larga, di solito perché hanno un accesso limitato alla stessa banda”, si legge nella relazione.

I tablet sono stati identificati come un altro settore chiave per la crescita saltando da 300 a 650 milioni entro il 2020, sempre secondo Ericsson. L’utente medio creerà 3,5 GB di dati al mese, con un incremento di oltre il 300 per cento rispetto ai 900MB attuali. Il rapporto afferma che l’uso dei dati continuerà a crescere in modo esponenziale a partire dal 2020, quando la nuova tecnologia 5G comincerà ad essere distribuita. Ericsson è una delle molte imprese a prevedere un picco di dati risultanti dalla connessione 5G nei prossimi anni, a conferma nel mese di febbraio la Commissione Europea, tramite il vicepresidente e responsabile per l’Agenda digitale Neelie Kroes, ha invitato le imprese tecnologiche ad investire nel futuro della connessione 5G.

Comments

Loading…