Per quali ragioni Windows Phone ha fallito? Aspettando Windows 10

Alcune registrazioni di Strategy Analitcs, hanno evidenziato quanto Windows Phone sia rimasto indietro rispetto ai competitor.

Strategy analitics Windows Phone

Nel corso del 2014 l’azienda di Redmond è riuscita a racimolare un modesto 3% su un totale di quasi 1,3 miliardi di smartphone spediti. Stiamo parlando di 38,8 milioni di Windows Phone, contro 192,7 milioni di dispositivi iOS e più di un miliardo di smartphone Android.

Windows Phone è cresciuto, ma lo ha fatto con eccessiva lentezza.

In attesa di scoprire se Windows 10 sarà in grado di cambiare le carte in tavola, cerchiamo di comprendere per quali ragioni Windows Phone fa tanta fatica a penetrare il mercato.

Per quanto mi riguarda sono tre le principali cause:

  • Diffidenza

Inizialmente, Windows Phone si è presentato come un OS limitato, pieno di lacune giovanili, con poche applicazioni e con un’interfaccia che ha fatto storcere il naso ai conservatori, abituati alle solite icone su sfondo. Ne è conseguito un atteggiamento negativo da parte delle persone, che ancora permane, nonostante i Lumia siano ottimi smartphone, in grado di suscitare interesse.

  • Influenza della Maggioranza

La schiacciante superiorità numerica degli smartphone Android e iOS, di per sé, rappresenta già un vantaggio non indifferente. Alcune persone sono spinte a giudicare migliore ciò che è universalmente apprezzato e di bassa qualità quel che non è popolare. Altre tendono a compiacere il prossimo uniformandosi. In ogni caso la Maggioranza esercita un forte potere sul singolo.

  • Promozione

Nessuno vuole negare la qualità di un prodotto come iPhone, ma bisogna sottolineare che quest’ultimo deve parte del suo successo a una campagna di marketing magistralmente condotta. Android ha soprattutto cavalcato l’onda di Samsung, ma anche molti altri produttori lo hanno promosso come unica alternativa a iOS. Per troppo tempo Windows Phone è rimasto all’ombra dei concorrenti, sconosciuto a molti, e si sa, ciò che non si conosce si evita. Attualmente la situazione è leggermente migliorata, i Lumia sono usciti dall’anonimato, ma hanno bisogno di più spazio nei punti vendita e di personale competente che ne consigli l’acquisto.

Microsoft-Lumia-535In seconda battuta inserisco la questione delle applicazioni mancanti o mal sviluppate, che ritengo vera solo parzialmente. Non c’è dubbio che lo Store di Windows Phone sia un passo indietro rispetto a quelli della concorrenza, ma lo ritengo sufficientemente valido, in grado di soddisfare la domanda di gran parte degli utenti. Quella minoranza che pretende un’app davvero per ogni cosa, per ora si dirigerà altrove, se non è disposta a scendere a compromessi.

In ultimo aggiungo che Windows Phone avrebbe avuto bisogno di un Flagship che non accetti un “no” come risposta. Uno smartphone in grado non solo di competere ma di offrire di più, che avrebbe rappresentato degnamente la piattaforma, ora associata ai dispositivi di fascia bassa. Senza nulla togliere al Lumia 930 che, seppur ottimo, soffre di qualche mancanza.

NOTA: Nell‘articolo viene fatto un bilancio finale di Windows Phone, evidenziando le ragioni del mancato successo della piattaforma. 
Windows Phone esce di scena dopo aver fatto un buco nell’acqua in termini di vendite. Questo lo sa anche Microsoft che, infatti, nella build di Windows 10 per smartphone ha inserito la famosa citazione di Russell Wilson, uno dei giocatori della squadra che ha PERSO il Super Bowl.
Ciò non toglie che, a mio parere, Windows 10 abbia le carte in regola per riuscire dove Windows Phone ha fallito.

Per ulteriori informazioni:

Il Lumia 930 ha bisogno del tuo voto per avere Glance
Ecco il Lumia 930 dopo l’aggiornamento a Denim
Android vs Windows Phone: la personalizzazione

Comments

Loading…