Google Translate sarà aggiornato e porterà molte novità

Google Translate sarà potenziato con la realtà aumentata.

google translate

Secondo alcune indiscrezioni, Google non avrebbe intenzione di lasciare che Skype prenda il largo, infatti il mese scorso Microsoft ha presentato il suo traduttore simultaneo, Skype Translator, in grado di tradurre le conversazioni in tempo reale, il software integrato in Skype è diverso da altri competitor, infatti ti permette di parlare direttamente in un’altra lingua anche senza conoscerla e senza dover utilizzare la tastiera. Insomma, l’applicazione può tradurre non soltanto i messaggi di testo, ma anche i dialoghi fra più interlocutori.

Secondo indiscrezioni Google Translate riceverà a breve un aggiornamento che implementerà un sistema vocale che permetterà all’applicazione l’auto-riconoscimento del parlato, il supporto è ancora limitato a poche lingue tra quelle più popolari. Altra caratteristica per questo nuovo aggiornamento sarà la realtà aumentata.

Google Translate permetterà anche di scattare fotografie ad esempio a segnali stradali, o menu di ristoranti o qualsiasi altra cosa, per poi tradurle sullo schermo del nostro device. Tale innovazione era stata già annunciata qualche tempo fa, dopo che la casa di Mountain view aveva acquistato Quest Visual società che ha sviluppato Word Lens, il software che permetteva di tradurre qualsiasi scritta o testo, semplicemente immortalandolo con la fotocamera.

Con Word Lens abbiamo iniziato a sperimentare ciò che è possibile fare con la potenza dei dispositivi mobile, per “vedere il mondo nella propria lingua”. Unendoci a Google saremo in grado di integrare la tecnologia di Quest Visual in tutte le funzionalità di Google Traduttore e nelle possibilità che il servizio offrirà in futuro.

Così si legge nel sito ufficiale di Quest Visual.

Google Translate non è l’unica applicazione che aspetta un nuovo aggiornamento, anche Google Now avrà aggiornamenti importanti, come ad esempio le notifiche vocali per quando si è alla guida. Il codice rivela anche che Google potrà consentire alle applicazioni di terze parti di avere le proprie schede su Google Now, in modo da portare in primis le notifiche di Facebook, Twitter, Instagram.

Non ci resta che aspettare questo update.

Comments

Loading…