Google Feud e Google Instant insieme per affinare la logica e entrare nei pensieri della rete

Sono pochi gli utenti non a conoscenza della indole giocherellona del gigante della ricerca: dopo aver scoperto, nel nostro articolo speciale in due puntate, quali fossero gli Ester Egg meglio riusciti e più famosi, torniamo a parlare di scherzi, sarebbe più corretto dire giochi, sviluppati da Google.

Leggi anche | I migliori Easter Egg di Google #1 puntata

Leggi anche | I migliori Easter Egg di Google #2 puntata

Una peculiarità molto apprezzata dagli utenti di BigG è la funzione nota come Google Instant. Questa straordinaria modalità di ricerca mostra i risultati mentre digiti. Il fulcro di Google Instant, è la lentezza nella digitazione delle parole da parte dell’utente medio. Infatti tra una battuta e quella successiva trascorrono mediamente 300 millisecondi (dati Google), mentre sono necessari appena 30 millisecondi per spostare lo sguardo verso un’altra sezione della pagina, per esempio quella contenete il risultato, o la parola, che si vuole ricercare.

google_instant

Sfruttando questa opzione sarà possibile individuare i contenuti di ricerca molto più rapidamente di prima, dal momento che non sarà più necessario finire di digitare il termine o fare clic su “Cerca”. Vedere le pagine mentre si digita aiuta poi a formulare parole chiave più specifiche: se il risultato ricercato non rientra nell’elenco visualizzato, basterà apportare una leggera modifica.

Ora occorre tenere presente che molti utenti sfruttano inconsciamente questa funzione, poiché implementata sul motore di ricerca di Google già da tempo, eppure essere a conoscenza delle sue potenzialità aiuta a sfruttarlo al meglio. L’unico requisito è avere una connessione ADSL o mediante Internet Key sufficientemente veloce. Osservando i dati inerenti alle velocità medie italiane, questa frase non è poi così scontata.

Avendo capito cos’è e come funzione Google Instant non ci resta che dare un’occhiata al curioso passatempo sviluppato non solo per affinare la nostra intelligenza e le capacità logiche, ma anche allo stesso tempo per divertirci.

Si chiama Google Feud, erede dell’ormai dimenticato “Tuttiinfamilgia” gioco televisivo trasmesso tra il 1984 e il 1989, versione italiana di Family Feud. Sconosciuto ai nuovi utenti del millennio, è probabilmente un gioco che farà ritornare alla luce, splendidi ricordi ai veterani del settore.

Esso vi presenterà un parola, prima metà di una frase che dovrete completare con un secondo termine in modo tale che l’insieme così ottenuto abbia un senso logico.

Gli utenti hanno a disposizione tre vite, e in caso di risposta “corretta” saranno ottenuti un numero di punti, proporzionati alla qualità del collegamento logico tra i due termini visualizzati. Gli sviluppatori si saranno forse chiesti: “Perché non sfruttare appieno i nostri server?”. Ecco perché Google Feud usa le risposte API di Google generate in seguito alla digitazione di frasi, termini e parole nella barra ricerca.

Google Feud presenta però un problema non da poco: esso è in lingua inglese, ma diventa noioso abbastanza velocemente; in caso di vittoria avrete la soddisfazione di essere “sintonizzati” nei pensieri di Internet.

Il sito offre anche un messaggio di avviso molto realistico: “Attenzione, alcuni risultati possono essere offensivi e / o incomprensibili”

Link Gioco | Google Feud

Comments

Loading…