Glow: Le prime cuffie con illuminazione laser!

Dalla fucina di KICKSTARTER, emergono i nuovi auricolari sportivi GLOW, dotati per la prima volta al mondo di cavi illuminati tramite laser. Questa particolarità, alla base del progetto, dona agli auricolari un design futuristico, creando delle vere e proprie linee di colore luminose attorno all’utente, soprattutto in ambienti poco illuminati; risaltando vistosamente e permettendo di dare visibilità a chi li indossa.

Questo, è possibile grazie alla speciale struttura dei cavi di collegamento che racchiudono, nella treccia esterna, una particolare fibra ottica chiamata Fibrance, prodotta dalla Corning e illuminata tramite un drive laser da 0,5 mW in tre colori, rosso, blu o verde da scegliere all’acquisto. Questa soluzione, permette di ottenere cavi più flessibili e sottili rispetto ai tradizionali sistemi elettroluminescenti: mantenendo costante l’effetto luminoso anche a curvature molto strette.

Glow_1

Il cuore del sistema è il piccolo controller circolare che racchiude, oltre alla batteria e al laser, anche 5 tasti a sfioramento e un accelerometro; il tutto gestito da un processore ARM, che si collega allo smartphone tramite connessione Bluetooth LE per lo scambio di dati.

Glow_8_1

L’autonomia garantita è di 8 ore e la ricarica completa termina in circa 30 minuti, tramite connettore micro-USB. L’ascolto della musica non necessita di batteria, in quanto il collegamento audio è affidato alla connessione jack da 3,5 mm e può continuare anche ad autonomia ultimata. I tasti del controller, permettono una serie di funzioni smart, non tutte compatibili con iOS, tra le quali:

  • controllo volume di ascolto;
  • controllo delle app musicali tra cui Spotify, Google Play Music, Pandora e altre;
  • avvio dell’assistente vocale (Siri o Google Now);
  • rispondere alle chiamate grazie al microfono presente sulla deviazione Y del cordino luminoso;
  • scattare foto a distanza:
  • rispondere a messaggi tramite testi preimpostati.

Glow_6

Sul piano audio, il team GLOW si avvale di armature bilanciate prodotte dalla Knowles, mentre la struttura dell’auricolare è affidata a specialisti del settore che hanno lavorato per grandi marchi come Skullcandy e Sennheiser, questo assicura un ascolto naturale delle alte e basse frequenze, con uno spettro che copre pienamente i 20-20.000 Hz, simile all’esperienza apprezzabile con un paio di Shure SE215. I piccoli padiglioni in-ear sono stati progettati per il massimo confort e stabilità durante le attività sportive; inoltre ogni auricolare racchiude un sensore di pulsazioni-ossigenazione.

Glow_7

In questo modo, l’illuminazione dei cavetti può essere gestita seguendo svariati profili. Il processore integrato, raccoglie le informazioni provenienti dai sensori e dalla musica e permette di:

  • far pulsare l’illuminazione al ritmo del proprio battito cardiaco, dando un costante feed sulle nostre prestazioni.
  • far variare l’illuminazione al ritmo della musica ascoltata;
  • dare enfasi ai movimenti eseguiti dal nostro corpo e rilevati dell’accelerometro integrato;
  • segnalare chiamate e notifiche dal cellulare tramite lampeggi predefiniti e programmabili;
  • seguire schemi di illuminazione programmati o semplicemente mantenere un tono fisso.

Il tutto, è corredato da una SDK disponibile per gli sviluppatori e che rende il prodotto aperto all’integrazione di nuove funzioni; grazie anche al supporto facilitato da Google Wear. Mentre per quanto riguarda iOS le funzionalità offerte tramite i tasti del controller sono ancora piuttosto limitate.

Il prezzo di partenza, riservato ai donatori che hanno contribuito alla campagna fondi su kickstarter, è pari a 149$ (con uno sconto di 50$ sul prezzo di vendita al pubblico) pari a circa 132 € al cambio attuale.

Voi le acquisterete? Io un pensierino lo sto facendo…

Comments

Loading…