TIM, Wind, 3 Italia e Vodafone abbattono i costi del roaming: come hanno reagito gli utenti?

TIM, Wind, 3 Italia e Vodafone hanno deciso di azzerare i costi del roaming in tutta l’Unione Europea. Il 15 giugno 2017 sarà sicuramente un giorno da ricordare per tutti coloro che utilizzano i dispositivi mobili nell’UE in maniera molto frequente.

In particolare, ora, sarà possibile utilizzare il proprio smartphone in qualunque paese dell’Unione come se lo stessimo usando in Italia. La misura ha coinvolto gli operatori italiani principali senza alcuna esclusione.

3 Italia roaming logo

Costi di roaming: ecco cosa dicono gli utenti sulla disattivazione

Le prime reazioni da parte dei clienti sono risultate molto positive. Questo perché in estate si viaggia molto fuori Italia e quindi è fantastico utilizzare la propria tariffa senza sottoscriverne una nuova.

L’accordo sull’abolizione dei costi di roaming risale allo scorso 1 febbraio ma la legge è stata approvata in via definitiva dal Parlamento Europeo il 7 aprile. Tale misura non coinvolge soltanto l’Italia ma la maggior parte dei paesi europei. Essa punta a semplificare i collegamenti fra i vari operatori a livello internazionale.

TIM roaming logo

L’intera operazione si basa sul concetto Roam like at home. Si tratta di uno slogan dettato dalla Commissione Europea che va a sottolineare quanto può essere vantaggioso per l’utente utilizzare minuti, SMS e GB della propria tariffa anche fuori dai confini nazionali.

Ogni gestore italiano ha agito con il suo metodo. TIM ha portato alcune modifiche nei costi delle chiamate e dei messaggi a partire dal 29 maggio e successivamente su Internet dal 15 giugno. Vodafone, invece, ha voluto rispettare in maniera precisa tutte le regole. L’operatore è partito con le modifiche nella sua scadenza naturale, così come altri gestori virtuali quali Postemobile, Fastweb e CoopVoce.

Vodafone roaming logo

Wind ha rimosso ogni limitazione dal 24 aprile mentre 3 Italia dall’8 maggio. Ciò ha permesso ai rispettivi utenti di prepararsi in anticipo a questa abolizione. C’è chi apprezza l’opportunità di sentirsi più integrato in Europa e c’è chi è felice semplicemente perché i costi vengono abbattuti.

Alcuni operatori mobili, però, hanno provveduto ad aumentare le tariffe di varie promozioni per rientrare nei costi relativi al roaming. Difatti, diversi utenti hanno inviato varie segnalazioni lamentandosi di ciò.

Wind roaming logo

Comments

Loading…