Wossip è l’app per spiare gli utenti di WhatsApp ma attenzione

Wossip è una semplice applicazione per Android disponibile al download sul Play Store qui che consente di monitorare uno o più contatti presenti su WhatsApp. Il software non utilizzata nulla di complesso poiché impiega semplicemente i dati pubblici offerti dalla nota app di messaggistica istantanea per dare alcune informazioni.

Ad esempio, con Wossip è possibile sapere per quanto e quando tempo un contatto è stato online ed è in grado di inviare una notifica nel momento in cui il contatto da monitorare pre-impostato si connette su WhatsApp (cioè apre il software).

Wossip WhatApp

Wossip: ecco come spiare i contatti di WhatsApp (o no?)

Le informazioni raccolte da Wossip sono esattamente le stesse che è possibile vedere direttamente dall’applicazione di Mark Zuckerberg, a parte il tempo trascorso nell’utilizzo di questa. Facciamo un esempio: Persona 1 potrebbe sapere quanto tempo Persona 2 ha utilizzato WhatsApp. È possibile fare ciò manualmente ma Persona 1 dovrebbe monitorare incessantemente il software e appuntarsi quando Persona 2 entra ogni volta.

Si tratta di un processo abbastanza noioso, quindi ecco che entra in gioco Wossip. Anche se l’app di messaggistica istantanea permette all’utente di nascondere alcuni dettagli del profilo, l’app di spionaggio promette di dire tutto, anche se Persona 2 ha bloccato Persona 1. Altre caratteristiche proposte da Wossip includono la possibilità di ricevere una notifica in caso in cui il contatto sotto controllo cambi l’immagine del profilo, anche se ciò è possibile soltanto se la privacy è impostata su Tutti.

Wossip WhatApp

Tutte queste promesse, secondo alcune recensioni riportate nella pagina dell’app sul Play Store, non sarebbero affatto mantenute. Se si imposta WhatsApp per nascondere alcune informazioni agli altri, è impossibile che Wossip riesca comunque a scoprirle. A questo punto ci vengono in mente due possibilità. La prima è che gli sviluppatori del software di spionaggio siano dei bugiardi o semplicemente sfruttano un bug WhatsApp, in maniera illegale, per fare ciò.

Se fosse quest’ultima possibilità, allora Facebook deve assolutamente risolvere questo problema tecnico nel minor tempo possibile. A parte il periodo di prova di 1 settimana, Wossip può essere considerata un’applicazione a pagamento (99 centesimi a settimana). Ci sono altre applicazioni simili a Wossip sul Play Store di Google che permettono di fare la stessa cosa ma ovviamente non aspettatevi miracoli.

Comments

Loading…