WhatsApp: l’app di messaggistica ancora una volta oggetto di una bufala

Nelle ultime ore, alcuni utenti italiani utilizzatori della nota app di messaggistica istantanea WhatsApp stanno ricevendo un messaggio spam. L’SMS li metterebbe in guardia da alcune chiamate in arrivo provenienti da un numero italiano sconosciuto. Come al solito, un messaggio di questo tipo allarma molto le persone e ne favorisce una rapida diffusione.

Il messaggio che si riceve riporta il seguente testo:

“Per favore avvisa i contatti della tua lista di non rispondere al numero +39-347… è un virus che formatta il tuo cellulare. Attenti è molto pericoloso.. L’hanno annunciato oggi alla Rai TV. Diffondi più che puoi”

WhatsApp bufala messaggio spam

Bufala WhatsApp: nuovamente presa di mira l’app per un messaggio spam poco credibile

Come è possibile notare, il messaggio contiene poche parole ma buone per allarmare gli utenti e per favorirne una rapida propagazione. Il messaggio contiene la minaccia di una formattazione del telefono, il presunto numero colpevole della cosa e l’aggiunta di Rai TV per rendere il tutto più autentico. La verità, però, è che si tratta dell’ennesima bufala WhatsApp.

L’unico elemento reale presente in questo SMS è il numero di telefono che dovrebbe effettuare la chiamata. In base ad alcune verifiche effettuate, il numero è attivo e funzionante. È molto probabile che il proprietario di quest’ultimo non è a conoscenza di ciò che sta accadendo alle sue spalle. Naturalmente, un SMS non potrà mai formattare uno smartphone (Android o iOS che sia) da remoto e inoltre Rai TV non ha mai annunciato nulla di simile attraverso i suoi canali.

Ormai da diversi anni le bufale WhatsApp si diffondono molto rapidamente. La nota app di messaggistica istantanea viene continuamente sommessa da catene di Sant’Antonio e continui avvisi di messaggi spam. Anche se alcune sono innocue, come quella vista in questo articolo, ci sono altre, invece, che possono mettere a rischio la sicurezza degli utenti.

WhatsApp bufala messaggio spam

Comments

Loading…