Siri iOS 8, trucchi per sfruttarlo al meglio

L’assistente personale di Apple può certamente essere utile per compiere ricerche, chiamate, mandare messaggi e altri compiti che altrimenti l’utente dovrebbe eseguire manualmente.

Spesso è possibile risparmiare tempo chiedendo a Siri di eseguire determinate operazioni al nostro posto.

Ecco qualche trucchetto che migliorerà il vostro rapporto con Siri iOS 8, che vi ricordo è un software basato sul riconoscimento vocale integrato da Apple.

Una delle incomprensioni più comuni tra utenti e assistente vocale è che spesso Siri interpreta una pausa più prolungata tra una parola e l’altra come la fine del dialogo iniziando così anzitempo a elaborare la richiesta.

Per risolvere questo problema è sufficiente mantenere premuto il tasto home fino a quando non si finisce di impartire il comando.

siri1

Siri può essere un prezioso aiutante anche nella ricerca di una particolare mail che non riuscite a trovare magari sommersa da centinaia di altri messaggi di posta.

Se si conosce l’oggetto di quella determinata mail, o se volete cercare mail aventi come oggetto una specifica materia, è possibile chiedere all’infaticabile Siri di ricercare mail con un determinato oggetto.

siri3

Sarà pigrizia allo stato puro, ma perché non sfruttare la capacità del nostro assistente di leggerci l’ultimo messaggio o la mail appena arrivata? Basta chiedere…. E Siri alimenterà il vostro desiderio di riposo e lo farà per voi, questo trucchetto è valido anche per le note.

Se nel vostro melafonino avete installato centinaia di applicazioni e avete difficoltà a trovare subito quella che v’interessa, oltre a sportlight, che è tra l’altro un ottimo aiuto, anche Siri piò metterci del suo, sarà sufficiente chiedere a Siri di aprire una determinata applicazione o un gioco che sembra non riusciate più a trovare nascosto tra le innumerevoli pagine del vostro gioiellino, e lui puntualmente vi aiuterà in un battito di ciglia.

siri3

Ricordo per chi non lo sapesse. Che esistono al momento tre assistenti virtuali, Google Now, Siri e Cortana.

V’invito a leggere “questo” bellissimo articolo scritto con maestria dal nostro Andrea Artes per capirne differenze, attendibilità e utilità.

La seconda parte del nostro approfondimento tra gli assistenti vocali la potrete trovare QUI.

Comments

Loading…