Samsung mostra il nuovo Tizen 2.3 UX, colorato ma troppo simile ad Android..

Anche se il mercato dei sistemi operativi mobili è ormai territorio di Android ed iOS con il “terzo incomodo” Windows Phone, la società produttrice Samsung continua a lavorare sul proprio sistema operativo Tizen anche dopo l’insuccesso del suo primo smartphone della serie.

Leggi anche | Samsung è al lavoro su un Samsung Galaxy S5 con sistema operativo Tizen

La società sudcoreana sembra essere in procinto di rilasciare una nuova versione di Tizen, la 2.3. Il tutto viene confermato grazie a degli screenshot apparsi in rete insieme ad un video che elenca nel dettaglio i miglioramenti che riguardano la parte telefonica, i contatti, gli SMS e molto altro.

Come si può vedere chiaramente dal video sembra che Samsung voglia dare al proprio sistema operativo la stessa impronta di Android, quindi comunque “copiando” l’interfaccia base del robottino.

I colori della nuova versione di Tizen sono molto accessi, quindi ottimizzati sopratutto per i Display AMOLED che troviamo spesso nei dispositivi della società; con un colore predominante che è rivolto al Blu.

Tizen 2.3 UX è ottimizzato per schermi di piccole dimensioni, come il WVGA (800 x 480) e HD (1280 x 720 pixel) e funziona discretamente anche sul fullHD (1920 x 1080 pixel).

Il sistema operativo di Samsung si comporterà con qualsiasi risoluzione allo stesso modo; verranno adattati dimensione e grandezza del testo, quindi non c’è nessun lavoro di ottimizzazione software per diversi tipi e dimensioni di display.

Come nelle precedenti versioni di Tizen anche in questa vengono utilizzate le classiche icone arrotondate in stile 2D.

Samsung-Tizen-1 Samsung-Tizen-2 Samsung-Tizen-3

Secondo ulteriori fonti, Tizen 2.3 utilizza un carattere speciale denominato “TizenSans”, che potete trovarlo QUI, dando così linea ed uniformità a tutta l’interfaccia grafica.

Un’ipotesi, visti gli attuali investimenti da parte di Samsung su OS Tizen e che la società potrebbe mettere a bordo questo sistema operativo sui propri dispositivi di fascia bassa rivolti al mercato emergente, quindi con una commercializzazione in Asia e sopratutto India.

Ovvio che Samsung spingerà il più possibile verso il proprio sistema operativo che come ben sappiamo, dando uno sguardo ad Apple, porta solo dei vantaggi come la possibilità di “controllare” tutto, sia hardware che software rilasciando aggiornamenti tempestivi senza dove per forza passare da terze società. Secondo voi Samsung riuscirà nell’impresa?

Comments

Loading…