Samsung e SK Telecom lavorano alla tecnologia dati 5G e sarà presentata al MWC

Tutti con le antenne drizzate e sintonizzate sul prossimo MWC di Barcellona, dove la Samsung promette scintille con il nuovissimo e attesissimo Samsung Galaxy S6 e varianti varie, ma attenzione anche a altre eventuali ed eccitanti novità.

Una di queste è sicuramente la collaborazione instaurata già da un po’ di tempo con la compagnia telefonica Coreana SK Telecom, e a Marzo vedremo i primi frutti di questo lavoro fatto a quattro mani, ossia la tecnologia dati 5G con trasmissione dati alla velocità di 7.55 Gbps.

Wireless-Cell-Towers-6Il 4G ormai in molti stati farà già parte della storia – in Italia ovviamente sta appena arrivando il 4G – e nel giro di pochi anni si potrà scaricare un file di 800 mega in un secondo.

Fantascienza? No assolutamente, realtà! Questa nuova tecnologia ci sarà svelata tra meno di una settimana, chiaramente è lontana da essere perfetta e la Samsung in collaborazione con SK Telecom stanno alacremente lavorando per limare i difetti di gioventù riscontrati fino ad oggi, come ad esempio la scarsa propagazione di questa rete visto che è molto “influenzata” dalle pareti e dagli ostacoli che trova creando qualche disagio durante la trasmissione dati.

Per contrastare queste problematiche Samsung e SK Telecom utilizzano il “beamforming 3D”: una tecnica che tenta di percepire la posizione del dispositivo piuttosto che cercare in una vasta area dove il segnale è disponibile.

Queste due società prevedono il lancio commerciale 5G in Corea del Sud entro il 2020; sarà molto interessante vedere al Mobile World Congress, tra meno di una settimana, se sono in grado di farci vedere qualche esempio e se hanno fatto dei passi avanti verso questo velocissimo format.

Connettività su reti mobili in veloce cambiamento quindi, anche se in Italia il 4G o meglio lo standard LTE fatica ancora ad affermarsi, rimanendo un privilegio ad accesso limitato e con qualche sussulto di troppo.

La Corea del Sud è molto avanti su questo terreno, visto che ha contribuito alla crescita del 2G negli anni Novanta, del 3G nel Duemila e del 4G nel 2010, spesso anticipando i tempi con innovazioni e ricerca, grazie agli investitori e a un mercato in enorme crescita; il 5G non è un capriccio per impazienti o un vezzo per pochi appassionati, è semplicemente una evoluzione dei servizi e dovranno confrontarsi con una concorrenza agguerrita, infatti diversi paesi europei, cinesi e gli Stati Uniti stanno facendo degli enormi sforzi per il decollo della tecnologia 5G.

Quindi vinca il migliore e avanti tutta, alla velocità di 800 megabyte al secondo.

Comments

Loading…