Dati di vendita “boom” per Apple, arriva l’ufficialità

Il giorno tanto atteso è arrivato per Tim Cook, un pò come il natale per i bambini, e quest’anno il regalo per il CEO di Apple è davvero sorprendente: sono stati infatti venduti la bellezza di 74,5 milioni di iPhone per il primo trimestre dell’anno fiscale 2015, che comprende anche le vendite natalizie.

tim cook

Il dato cresce del 46% rispetto allo scorso anno e porta i ricavi per l’azienda a 74,6 miliardi di dollari, con un utile netto di 18 miliardi, il 30% in più dello stesso periodo 2014.

Ovviamente il CEO Apple ha ringraziato con emozione tutti i clienti che hanno reso possibile questo successo, facendo notare appunto come la domanda di prodotti della mela abbia raggiunto vette mai toccate prima.

Contrariamente alle recenti previsioni però, il mercato più florido per la casa di Cupertino non è stata la Cina, che comunque ha visto raddoppiare le vendite insieme ad altri paesi come Brasile e Singapore, ma gli Stati Uniti con una crescita del 44%, da notare come la stessa Apple abbia venduto più dispositivi di Samsung in Cina, conquistando anche un confortante 33% di share nel mercato Sud-Coreano, insomma l’espansione verso l’Asia comincia a dare i suoi frutti e potrà solo migliorare nel tempo.

Nei dati di vendita notiamo anche il buon andamento del comparto Mac che cresce del 14% e si attesta a quota 5,5 milioni d’unità vendute, male invece iPad che perde il 17% rispetto allo scorso anno, forse a causa di iPhone 6 plus e del suo schermo più grande che ne fa una sorta di mini iPad, lo scivolone non è di quelli da sottovalutare e a Cupertino dovranno certo trovare il modo di dare nuova linfa al mercato della tavoletta.

Ma questo è l’anno di Apple Watch che sarà messo in vendita per fine Marzo e su cui la casa di Cupertino ha fortemente scommesso, si spera infatti che sarà lui ad aumentare ulteriormente i già straordinari dati di vendita.

Comments

Loading…