Class Action contro Apple, iOS 8 occupa troppo spazio

apple_tribunale

Apple è stata colpita da una causa riguardante il fatto che non informa gli utenti di quanto spazio il suo nuovo sistema operativo iOS 8 utilizza.

Il caso, depositato al tribunale federale della Bay Area lo scorso Martedì, sostiene che iOS può occupare più del 23,1% della capacità di archiviazione nei terminali apple, ma pochi utenti si rendono conto di queste problematiche quando li acquistano.

Chi ha aderito in questa Class Action, spera di avere un risarcimento danni e modifiche alle politiche di Apple in base al diritto dello stato della California.

William Anderson, un avvocato di Cuneo Gilbert & LaDuca, con sede a Washington ha precisato: Riteniamo che ci siano un numero considerevole di consumatori Apple che sono stati imbrogliati, e faremo tutto il possibile per risarcirli.

L’Apple per il momento non si è pronunciata verso questa causa.

La casa della mela morsicata ha fatto molta propaganda riguardo l’aggiornamento a iOS 8 e una delle frasi più significative è stata questa “il più grande sistema operativo mai visto”, un annuncio che i querelanti e i loro avvocati stanno provando a far girare a proprio vantaggio, sostenendo che pochi utenti hanno effettivamente capito quanto spazio il software avrebbe occupato, e a rincarare la dose, essi sostengono che la Apple li pungola ad acquistare abbonamenti iCloud se sono a corto di spazio di archiviazione.

Tattiche commerciali sleali sostengono gli avvocati dei querelanti nella denuncia in atto.

Apple, Samsung e Microsoft avevano già dovuto fronteggiare anni addietro accuse simili, che sostenevano che la capacità di archiviazione dei loro dispositivi era in realtà minore di quanto pubblicizzato.

È facile dire terminale con 16GB di memoria, quando in realtà il 23,1% non è disponibile per via del sistema operativo, e qui sotto vi proponiamo una tabella riassuntiva.

Capacita e spazio disponibile Apple

Vi ricordo che nei dispositivi iOS, come negli altri sistemi operativi, si trovano più partizioni, una serve per il software di sistema mentre l’altra è destinata alle immagini, messaggi di posta, applicativi e altri media.

Il problema sta nel sistema iOS che secondo molti utenti è troppo voluminoso, basti pensare all’aggiornamento via OTA, che per l’ iOS 8 richiede la bellezza di 4,7 GB liberi per aggiornarsi,

E poi io non capisco queste politiche strettamente economiche dell’Apple, che ha previsto il taglio della variante 32GB sugli IPhone 6 e 6 Plus, questa è stata una scelta criticata da tutti, anche perché su questi terminali, come anche in quelli precedenti non è prevista l’aggiunta di una micro-SD per aumentarne la capacità di archiviazione.

Il tutto và a vantaggio della concorrenza, soprattutto di quelle aziende che possono ampliare la memoria con SD esterne, a volte per moltissimi utenti è meglio acquistare un terminale con 8GB di memoria interna espandibile tramite micro-SD, che un modello da 16 o 32GB non espandibile.

Comments

Loading…