10 buoni motivi per passare da WhatsApp a Telegram

Dobbiamo ammetterlo: WhatsApp ha posato una pietra miliare nella comunicazione, riuscendo per primo a sfruttare appieno tutti i vantaggi forniti dall’avvento dello scambio dati nella telefonia.

WhatsApp è stato in grado di affermarsi come primo sistema di messaggistica facendo tramontare gli SMS dopo oltre un decennio di dominio incontrastato. Poter spedire immagini, foto, video e addirittura la propria posizione per farci raggiungere dagli amici, per di più in modo quasi gratuito contro il costo non sempre economico degli SMS, ha segnato la svolta nel modo di comunicare fra le persone, facendo dimenticare perfino Skype.

WhatsApp è stato per gli SMS ciò che Android è stato per Nokia: un golpe impensabile!

Con WhatsApp sono nate anche molte applicazioni alternative che cercavano di rodere le sue fette di mercato, ma sempre senza troppa convinzione. Perfino Google, con il suo mediocre Hangout, ha fallito nell’intento e WhatsApp è arrivato ad essere così appetitoso da essere stato acquistato addirittura da Facebook.

Poi venne Telegram…

 

Cosa ha in meno Telegram rispetto a WhatsApp? Niente, a parte la quantità dei vostri numeri in rubrica. In compenso ha molte cose in più e cercherò di riassumerle in 10 punti salienti, allo scopo di illustrarvi la bontà di questa alternativa.

WhatsApp-vs-Telegram

  1. È gratis! Ok, WhatsApp ha un costo ridicolo, ma quante volte vi è capitato di dover pagare gli 89 cent a parenti ed amici in quanto non avevano una carta di credito associata al profilo Google? Con Telegram potrete dimenticarlo.
  2. È veloce. Sissignori, Telegram è decisamente più snello e veloce di WhatsApp, riuscendo a farvi scrollare chat lunghissime senza resituirvi fastidiosi lags.
  3. Conversazioni in cloud. Questa è una delle feature più interessanti di Telegram: non dovrete più fare alcun backup delle conversazioni, rischiando di perderle durante il reset del telefono, dato che le ritroverete intatte una volta effettuato l’accesso dopo il format.
  4. Material Design. Mentre siete all’interno di una chat, con un semplice swype da sinistra verso destra potrete raggiungere l’elenco delle altre conversazioni, senza dover premere il tasto back della barra di navigazione o del menù dell’applicazione. Una comodità alla quale non voglio più rinunciare!
  5. Memoria dell’ultimo messaggio letto. Sono sicuro che anche voi avete amici “spammoni”, che nelle chat di gruppo riescono a nascondere 1 messaggio utile in mezzo a 1000 inutili. Su WhatsApp per tornare all’ultimo messaggio letto dovete scrollare tutti i messaggi fino a ritrovare il vostro (ammesso che ci riusciate!), ma in Telegram la chat di gruppo si aprirà esattamente all’ultimo messaggio letto!
  6. Stickers ed emoticon. Con le ultime versioni del programma sono state introdotte delle emoticon particolari, dette “stickers”, simpatiche alternative alle “faccine” con le quali poter esprimere concetti un po’ più avanzati di quelli dei tradizionali emoticon.

  7. Allegati. Telegram, al contrario di WhatsApp, permette l’invio di files, quindi documenti, fogli di lavoro, .apk ecc., un po’ come è possibile fare con Skype.
  8. Chat criptate. Su Telegram è possibile lanciare chat criptate – denominate “segrete” – per aumentare la sicurezza delle nostre conversazioni.
  9. Tag e Reply. Nelle chat di Telegram è possibile rispondere ad un singolo messaggio o “taggare” un utente in modo da esser sicuri che il destinatario della risposta capisca a cosa/chi ci stiamo riferendo. Anche questa è una funzione molto utile nella gestione delle chat di gruppo, dove i messaggi si disperdono spesso in una massa infinita di messaggi-spam. Per taggare un utente è sufficiente digitare @ e comparirà la lista degli utenti taggabili.Telegram Screen3
  10. Last but not the least. Telegram dispone di un vero e proprio programma di chat per piattaforma desktop operante su tutti i più usati sistemi operativi: Windows, Linux e Mac OS. Poter gestire le proprie chat anche da un personal computer e poter usare la tastiera per rispondere non ha prezzo. WhatsApp, di contro, offre solo una scarsa versione web funzionante da browser.

Non vi resta che installare l’applicazione, passare da Whatsapp a Telegram e provare di persona tutte i vantaggi di cui vi ho parlato! Buona chat a tutti!

Update: Vi segnaliamo un canale Telegram dedicato alla tecnologia che potete trovare a questo link.

Telegram
Telegram
Developer: Telegram FZ-LLC
Price: Free
Telegram Messenger
Telegram Messenger
Developer: Telegram LLC
Price: Free