Kyocera presenterà al MWC un prototipo di smartphone a ricarica solare

La maggior parte di noi è in frenetica attesa e con curiosità sempre maggiore aspetta di conoscere gli oggetti di culto che si sveleranno a Barcellona, Galaxy S6 e HTC M9 sono attesi al debutto, ed è facile dimenticarsi che ci sono anche un sacco di altri brand che vogliono mostrare i loro prodotti. Uno di questi è sicuramente Kyocera.

kyocera-torque-topL’azienda giapponese fondata nel lontano 1959, ha cominciato la sua attività costruendo macchine fotografiche per poi spostare il tiro e produrre smartphone, da non molto tempo si è fatta conoscere anche in Europa con uno smartphone rugged il, “Torque”.

La grande novità non sarà la proverbiale robustezza del device ma bensì un prototipo, che verrà svelato proprio a marzo, che avrà come prerogativa la ricarica solare.

A differenza degli altri costruttori di telefoni come Samsung o HTC che presenteranno i loro device, questo terminale non sarà destinato al rilascio immediato, sarò piuttosto invece un prototipo speciale basato sul modello “Torque” ma che utilizza una tecnologia speciale chiamata: Wysips Crystal. Che fondamentalmente sfrutta la combinazione tra sistema fotovoltaico e ottico, con il risultato finale di un device che si può ricaricare utilizzando la luce naturale e artificiale. I moduli utilizzati per la ricarica sono flessibili e dal limitato spessore, si parla di 5mm, quindi invisibili all’occhio umano e saranno posizionati sotto il touchscreen.

Kyocera-solare

Non ci sono dettagli su quanto veloce sia la ricarica usando questa soluzione innovativa o quanta potenza serva per una ricarica completa, però è un progetto molto interessante e una strada percorribile. La Kyocera si avvale del supporto di un’altra azienda, la francese Sunpartner Technologies, la quale dichiara che questa nuova tecnologia è applicabile anche ad altri dispositivi OEM.

Di seguito vi lascio al video della Sunpartner Technologies dove si spiega la tecnologia Wysips Crystal.

[youtube https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=IQXW8B_EklU]

Questa tecnologia si trova normalmente in dispositivi e-Book, che però non consumano tanta energia quanta quella richiesta dai tradizionali display LCD. Resta da capire come quest’azienda giapponese sia riuscita ad aggirare l’ostacolo, sicuramente dopo Barcellona avremo le idee più chiare.

Articolo dedicato al Kyocera Torque | Qui
Articolo su un prototipo Kyocera flessibile, arrotolabile e multiforma | Qui

 

Comments

Loading…