Samsung Galaxy Note 7: fa esplodere Jeep in Florida

Un nuovo caso nelle ultime ore sta interessando il nuovo Samsung Galaxy Note 7. Il nuovo top di gamma della multinazionale sud coreana continua ad essere al centro della bufera per nuovi casi di esplosione che vengono riportati alla luce dalla stampa in giro per il mondo. L’ultimo e probabilmente il più clamoroso è avvenuto lunedì scorso in Florida, dove una famiglia sostiene che la propria Jeep Cherokee sarebbe esplosa mentre l’auto si trovava davanti casa col motore accesso e il nuovo Galaxy Note 7 sotto carica all’interno dell’abitacolo. I signori Dornacher di San Petersbourgh in Florida erano appena tornati a casa da una vendita all’asta dove avevano preso una scrivania. Il tempo di posare questo oggetto a casa e l’automobile ha preso fuoco ed è esplosa.

I pompieri del dipartimento più vicino sono giunti nel più breve tempo possibile ma ormai il veicolo era compromesso. Occorre capire se anche in questo caso vi sono responsabilità del Samsung Galaxy Note 7, che secondo il proprietario si trovava sotto carica in quel momento all’interno della sua Jeep Cherokee. Al momento Samsung e i vigili del fuoco stanno indagando per capire la dinamica dell’incendio e per capire di chi sono le reali responsabilità. Un portavoce di Samsung ha voluto commentare l’accaduto esprimendo solidarietà ai malcapitati. Samsung ha dichiarato che provvederà a dare supporto alla famiglia Dornacher. Inoltre la multinazionale sud coreana ribadisce che chi ha acquistato il proprio Samsung Galaxy Note 7 può restituirlo e riceverne uno nuovo gratuitamente.

Leggi anche: Samsung Galaxy Note 7 esplode in hotel australiano, provoca 1380 $ di danni

Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7: fa esplodere Jeep Cherokee in Florida? si aprono le indagini

Insomma un nuovo caso assai spinoso per Samsung che certamente vive uno dei momenti più difficili della sua storia. Infatti questa situazione che riguarda il Samsung Galaxy Note 7 finisce per creare grossi problemi economici ed d’immagine, in un momento in cui tutto sembrava andare per il verso giusto per la multinazionale sud coreana che nelle vendite aveva distanziato di molto le dirette inseguitrici ed in primis Apple. Questo caso segue quello avvenuto in Australia dove l’esplosione di un Galaxy Note 7 aveva causato danni ad una camera di un Hotel. Tanto che numerose linee aeree in Australia hanno deciso di vietarne l’uso a bordo e anche nel resto del mondo molti ci stanno pensando.

Leggi anche: Galaxy Note 7 di Samsung non utilizzerà più le batterie SDI

Comments

Loading…