Qualcomm Snapdragon 865, il primo processore con modem 5G integrato

Qualche giorno fa Qualcomm, società conosciuta per la produzione di processori per mobile, ha confermato che terrà il suo vertice tecnico annuale a Maiu nelle Hawaii dal 3 a al 5 dicembre dove l’azienda annuncerà probabilmente il suo nuovo chipset Snapdragon 865.

Il chipset Snapdragon 865 sarà il successore degli Snapdragon SD 855 e SD 855+; le specifiche chiave della prossima generazione di SoC mobile che verrà utilizzato dai principali modelli di device top di gamma per sistema operativo Android che vedranno la luce sul mercato smartphone nel corso del 2020 sono trapelate da un affidabile tipster cinese.

Migliori prestazioni e caratteristiche

Il prossimo chipset Qualcomm probabilmente sarà basato sul processo EUV 7nm di Samsung, con un core ARM Cortex A77 principale con clock a 2,84 GHz insieme a altri tre core A77 a 2,42 GHz e quattro core A55 con clock a 1,8 GHz.

Sul lato GPU utilizzerà la nuova GPU Adreno 650 con clock di 587 MHz, le stime ritengono che la CPU sia più veloce del 20% rispetto allo Snapdragon 855+ e tra il 17% e il 20% per quanto riguarda la GPU rispetto a Snapdragon 855.

Tra le probabili specifiche si vocifera che il chipset supporterà la RAM LPDDR5 e dovremmo vedere Samsung, Xiaomi e Sony come i primi produttori ad utilizzare tale processore nei modelli di punta.

Modem 5g integrato nel processore

Ma la parte più interessante del nuovo processore Qualcomm è l’integrazione del modem 5g rendendolo il primo chip della casa americana a integrare il modem 5G. Questo rappresenterebbe una soluzione inedita visto che fino ad oggi la connessione dati nei device veniva gestita da un modem affiancato al processore.

I rumors parlano di due modelli di Snapdragon 865, uno con l’integrazione del modem 5G ed uno senza tale miglioria. Ogni telefono dotato di questo processore con modem Snapdragon 5G integrato dovrebbe aumentare i profitti di Qualcomm a causa del prezzo più elevato che l’azienda richiederà per questo nuovo SoC.

Inoltre quasi tutti i produttori che utilizzano i modem 5G di Qualcomm acquistano anche i circuiti integrati a radiofrequenza (RFIC) dell’azienda; la società americana sta vendendo questi chip come un’unica soluzione antenna-modem che copre reti a banda bassa, media e mmWave 5G.

Avremo maggiori informazioni e conferme sul nuovo chip Qualcomm Snapdragon 865 dopo il Summit direttamente dalla casa madre.