Huawei si mette al passo con la concorrenza per la ricarica rapida?

Huawei ha presentato una domanda di brevetto per qualcosa chiamato Supercharge. Cosa potrebbe essere?  Al momento di questa cosa conosciamo e dunque non possiamo  fare altro che speculare su cosa realmente si possa trattare. Sembra però facile pensare si possa trattare di una qualche forma di nuova tecnologia che punta ad una ricarica della batteria dello smartphone super veloce. Se è così che stanno realmente le cose, si tratterebbe di un’ottima notizia. Huawei è leggermente indietro rispetto alla concorrenza per quanto riguarda questo argomento, infatti molte delle sue concorrenti nel mercato degli smartphone posso già da tempo vantare i propri sistemi di ricarica rapida, oppure impiegano la tecnologia di ricarica rapida di Qualcomm per assicurarsi che i propri telefoni siano in funzione il doppio del tempo.

Huawei: il brevetto supercharge probabilmente si riferisce ad una ricarica super veloce

Sappiamo che Huawei ha lavorato su un metodo di carica rapida già da diverso tempo. L’anno scorso, la divisione  che si occupa della produzione e sviluppo deella batteria di Huawei ha rivelato un prototipo di sistema che ha promesso di aggiungere potenza del 50 per cento a una cella da 3,000mAh in soli cinque minuti. Per raggiungere questo obiettivo sono state apportate modifiche alla batteria e al caricabatterie, per rendere possibile ciò ci sono voluti ricerca considerevole per evitare di danneggiare la batteria o diminuire la sua durata.

La domanda di brevetto, che è stata depositata in Europa, contiene un elenco di ciò che chiama “beni e servizi”, ognuno dei quali possono riguardare in qualche modo il nome Supercharge. Questi includono smartphone e smartwatches,  batterie wth e caricabatterie. Dunque questo brevetto sembra logico pensare che possa essere un caricabatterie veloce. Del resto il nuovo smartphone Huawei P9 ha dimostrato di avere bisogno di una simile soluzione visto che in termini di ricarica questo telefono ha dimostrato di essere inferiore rispetti ai diretti concorrenti. Infatti la sua ricarica completa avviene in due ore, quando invece i rivali ci mettono 90 minuti o anche di meno.

Huawei

Huawei attualmente in svantaggio nelle ricariche potrebbe recuperare terreno

Se  questo brevetto si riferisce alla veloce tecnologia mostrata l’anno scorso, questa ha il potenziale per battere molti di questi dispositivi più forti facendo fare un enorme passo in avanti a Huawei da questo punto di vista. Tuttavia,  anche se così fosse non è detto che Huawei arrivi ad ottenere la leadership nella ricarica della batteria. Basti pensare che il marchio cinese Oppo  sta lavorando ad un nuovo sistema di ricarica veloce in fase di sviluppo. Chiamato Super VOOC , è in grado di prendere una batteria 2,500mAh da zero a 100 carica per cento in 15 minuti. questo dovrebbe essere in commercio in un nuovo smartphone già entro la fine del 2016.  Per quanto riguarda la presentazione di questa presunta batteria super veloce, si vocifera che questa possa avvenire  IFA 2016.

 

Comments

Loading…