Huawei Pay: il nuovo sistema di pagamenti da mobile lanciato in Cina

Nel marzo di quest’anno, Huawei ha annunciato il suo ingresso nella rete di pagamento mobile. Huawei Pay è il primo servizio di pagamento che arriva dal celebre produttore di smartphone cinese. Huawei in collaborazione con Bank of China ora ufficialmente ha lanciato i suoi servizi nel grande paese asiatico. Per il momento solo alcuni smartphone Huawei e Honor  permetteranno di utilizzare Huawei Pay. Come sapppiamo, Apple e Samsung già da tempo hanno lanciato i loro servizi di pagamento mobile denominati Apple Pay e Samsung Pay. Huawei ha scelto ua strada diversa, invece di ottenere una nuova licenza, l’azienda ha scelto di collaborare con Union Pay.  Al momento del suo lancio, Huawei Pay supporta 25 banche e anche la carta di viaggio per i bus.

Huawei ha lanciato all’IFA 2015  il primo dispositivo Huawei per supportare i pagamenti mobili. Venne incluso con NFC, sensore di impronte digitali e chip di sicurezza integrato.A partire da ora, solo il Mate S Huawei insieme al recentemente lanciato Honor 8 e Honor V8 supporta Huawei Pay. Nei prossimi mesi, l’azienda lancerà sempre più smartphone che supportano i pagamenti mobili. Al fine di supportare Huawei pay, il dispositivo ha bisogno di essere dotato di un  chip di sicurezza, NFC, impronte digitali, e anche la Trusted Execution Environment (TEE), che protegge i dati riservati.

Huawei-Pay
Huawei-Pay

Huawei non è l’unica azienda cinese del settore della telefonia mobile che si sta muovendo da questo punto di vista. Anche Xiaomi di recente ha annunciato il lancio di un proprio servizio di pagamento mobile Mi Pay, questo entrerà in funzione da domani in Cina. Questo sistema funziona anche su NFC e potrebbe essere compatibile con il fiore all’occhiello della gamma di Xiaomi: il nuovo Mi 5.  Ci sono inoltre giunte novità anche per quello che riguarda il servizio di pagamento mobile di OPPO. Anche se non ci sono informazioni ufficiali da OPPO , le nostre fonti esclusive hanno suggerito che anche quell’azienda ha iniziato a lavorare su un proprio servizio di pagamento mobile.

 

 

Comments

Loading…