Apple vuole davvero l’utilizzo di Siri: ecco Il perché

Nel tentativo di convincere gli utenti al passaggio con l’integrazione di Siri in iOS 10, Apple ha dedicato una serie di post sul suo blog  vetrina, indicando i modi in cui l’assistente vocale può essere utilizzato per controllare le applicazioni sui dispositivi degli utenti, inclusa la funzione per creare e leggere i messaggi di testo, la ricerca di foto, e l’invio di pagamenti agli amici. Apple ha anche introdotto  Sirikit , una serie di strumenti che consentono agli sviluppatori di integrare Siri con le loro applicazioni. Del resto la perfetta integrazione con applicazioni e servizi di terze parti è parte integrante di assistenti che diventano una fonte primaria di interazione per gli utenti vocali.

Il rilascio di una serie di post sul blog è una mossa insolita per Apple. L’azienda produce in genere i suoi annunci durante la Worldwide Developer Conference di giugno, prima di lanciare un nuovo dispositivo nel mese di settembre, come fa notare anche TechCrunch. cApple sta probabilmente facendo questa mossa per tre motivi principali. Innanzi tutto allo scopo di creare hype intorno alle caratteristiche.  Evidenziare le nuove funzionalità di  Siri potrebbe contribuire a costruire la consapevolezza dell’assistente vocale, incoraggiando in tal modo gli utenti ad esplorare e interagire con esso prima del lancio ufficiale di iOS 10 nel mese di settembre

Altro motivo che potrebbe aver spinto Apple a fare ciò, potrebbe essere quello di educare gli utenti finali.  Garantire che i consumatori sanno cosa sia un servizio è in grado di e come usarlo correttamente aumenta le probabilità che questo venga utilizzato. Non avendo una comprensione di come funziona un servizio potrebbe tradursi in un’esperienza utente negativa. Questo ha portato  alcuni a suggerire che ad esempio parlando molto della funzione touch 3D di Apple, questa sia diventata un centrale della sua nuova suite di dispositivi, riuscendo in questa maniera a rendere iPhone 6s e 6s plus attraenti.

leggi anche: iPhone 7 di Apple: ecco cosa aspettarsi dall’evento del 7 settembre

Apple Siri
Apple Siri

L’ultimo motivo potrebbe essere quello di evidenziare il proprio spazio all’interno del settore dell’assistenza vocale. Del resto si tratta di una tecnologia su cui stanno puntanti molte aziende. Basti pensare ad esempio  Echo di Amazon, Cortana di Microsoft e Google Now. Echo, in particolare, è andato avanti in questo settore,  offrendo già una serie di servizi integrati. Nel frattempo, Apple ha un vantaggio rispetto a Echo, dal momento che Siri è integrata in tutti i dispositivi di Apple, dandogli un pubblico molto più grande di Amazon.

Leggi anche: Google Assistant: il nuovo rivale di Siri e Cortana al Google I/O

 

Comments

Loading…