Apple: nuovo processore A10 Fusion, 120 volte più veloce rispetto al primo

Oggi giornata importante per Apple perchè tra pochissimo sarà svelato il nuovo iPhone 7. Negli ultimi minuti è stato presentato il nuovo processore A10 Fusion. Se il processore A9  di Apple presente nell’iPhone 6S era del 70 per cento più veloce rispetto al predecessore A8 e progettato per avere prestazioni simili a quelle di un desktop, Apple sta ora introducendo la A10 Fusion, con il nuovo iPhone 7. Il nuovo chip ha 4 core in totale, e 2 nuclei che sono core ad alte prestazioni. E ‘progettato per essere il 40 per cento più veloce rispetto al chip A9 del’ iPhone 6S, e due volte più veloce della A8. Phil Shiller di Apple ha rivelato che il nuovo A10  Fusion è  120 volte più veloce di un iPhone originale.

Mentre ci sono due core che funzionano in modalità ad alte prestazioni, gli altri due core di A10 Fusion, sono stati progettati per le applicazioni a bassa potenza da eseguire in modo efficiente. Tutto è controllato automaticamente da un nuovo controller di potenza. Anche le prestazioni grafiche sono state migliorate, inoltre Apple  promette per questo smartphone un livello ‘da console gaming’ per quanto concerne la grafica. All’interno della nuova A10 Fusion vi è un chip grafico 6 di base che è il 50 per cento più veloce rispetto A9 trovato in iPhone 6S, e tre volte più veloce rispetto all’ A8 in iPhone 6. L’azienda Americana sostiene che il nuovo A10 Fusion è “il più potente chip sempre in un smartphone”.

Leggi anche: Apple Watch Serie 2: annunciato con swimproof e GPS da 369 dollari

apple A10 Fusion
Apple A10 Fusion

” Forse la novità più importante della A10 Fusion per gli utenti iPhone è la durata della batteria. La multinazionale californiana con sede a Cupertino dice che il nuovo chip consente all’iPhone 7  una durata maggiore di più di due ore in più rispetto l’iPhone 6S, il che rende la “vita della batteria la più lunga mai sperimentata in un iPhone.” Insomma secondo questi primi dati il nuovo processore di iPhone 7 sembrerebbe essere veramente di altissimo livello, forse anche al di sopra di quelle che erano le aspettative degli utenti più esigenti. 

Leggi anche: Apple Music raggiunge il traguardo dei 17 milioni di abbonati

Comments

Loading…