Apple iPhone esplode e va in fiamme, bruciando la gamba di un ciclista

Un ciclista di Sydney, che dice di essere rimasto gravemente ustionato quando il suo iPhone di Apple è esploso dopo un piccola caduta, è ora in una missione per rendere le persone consapevoli dei potenziali pericoli che l’utilizzo di tali dispositivi può generare in talune occasioni. Il consulente Bondi Gareth , 36 anni, di nazionalità australiana, ha detto che il suo iPhone era nella tasca posteriore dei suoi pantaloni nel momento in cui  il ragazzo ha avuto un piccolo incidente con la sua bicicletta domenica pomeriggio.  A quel punto il ciclista si è accorto che dalla sua tasca usciva del fumo e nello stesso tempo sentiva aumentare il dolore in quella parte del suo corpo già indolenzita per la caduta dalla bici. 

I tecnici di Apple indagano sull’accaduto

L’uomo dice di aver sentito puzza di bruciato ed essersi accorto che quello che stava bruciando era proprio il suo Apple iPhone 6, che gli ha provocato un’ustione di terzo grado sulla gamba. Sull’incidente, a quanto pare starebbero indagando i tecnici di Apple in Australia, alla multinazionale americana con sede a Cupertino non era mai accaduto un fatto simile prima d’ora e si cerca dunque di capire cosa possa essere esattamente successo e a chi deve essere attribuita la colpa delle ferite riportate dal ciclista. 

Le batterie al litio sarebbero particolarmente sensibili agli impatti fisici

Tra l’altro a quanto pare quello che è successo nei giorni scorsi in Australia  con un Apple iPhone 6 non è una cosa così infrequente, infatti ogni anno l’autorità australiana che tutela i consumatori e la concorrenza riceve segnalazioni di incendi che riguardano gli smartphone. Questo secondo i responsabili è dovuto al fatto che essendo gli smartphone così sottili e avendo le aziende l’interesse a realizzare batterie sempre più prestanti e durature questo può mettere a dura prova il funzionamento di questi dispositivi e dunque questo sarebbe la causa del surriscaldamento che a volte può provocare questi piccoli incendi. In particolare si segnala come le Batterie al litio sono vulnerabili ai significativi impatti fisici, i quali  possono danneggiare i separatori estremamente sottili che mantengono gli elementi della batteria insieme. 

In Australia dunque dopo questo episodio che ha coinvolto un iPhone 6 e che ha fatto molto scalpore, le autorità invitano le persone a non tenere addosso smartphone mentre svolgono attività in cui è facile che avvengano impatti fisici importanti. All’unità ustioni al Royal North Shore Hospital, lo sfortunato protagonista della vicenda ha detto che gli sono state diagnosticate ustioni di terzo grado sulla coscia in alto a destra, e doveva avere un trapianto di pelle. L’uomo ha pure  pubblicato una foto del suo infortunio sul suo account Twitter, e ha ricevuto una risposta “meccanica” di Apple, secondo cui un loro dipendente avrebbe provato a contattarlo.

Comments

Loading…