Android Nougat sarà lanciata con funzionalità Risparmio dati migliorata

Android Nougat è un sistema operativo che ha fatto molto parlare di se’ negli ultimi mesi e che a quanto pare potrebbe portare con se’ una bella sorpresa. Rimanere nei limiti di un piano dati è spesso un problema enorme per molti utenti di smartphone. Sono lontani i giorni dei piani dati all-you-can-eat. Certo, T-Mobile e Sprint offrono piani dati illimitati, ma la loro copertura impallidisce in confronto a quella di AT & T e Verizon. Per un bel po’ di tempo,la funzione di risparmio dati in Android è stata un po’ trascurata. Tuttavia, con il rilascio di Android 7.0 Nougat, Google sta cercando di espandere questa funzione per rendere molto più facile da usare e fare risparmiare dati a chi utilizza lo smartphone.

La funzione di risparmio dati su Android Nougat sarà nettamente migliorata

La funzione di Risparmio dati su Android, fino a questo punto, in pratica consisteva in una notifica del telofono quando si raggiunge il limite dei dati assegnati e l’invito a tagliare l’uso di dati per tenervi all’interno dei limiti. Questo  prevedeva anche che l’utente inserisse manualmente all’inizio del ciclo  di utilizzo, la quantità di dati che vengono allocati. In Android Nougat, Google ha reso questa una caratteristica molto più intelligente. Il sistema operativo intelligente sa quando si sta usando un piano dati con tassametro. Piuttosto che tagliare l’accesso ai dati tutti insieme, questo pone dei limiti  ai processi in background su alcune applicazioni. Questo può essere realizzato senza alcuna interazione con l’utente. Alcune applicazioni possono essere poste in una whitelist se hanno bisogno di processi in background completi per lavorare, come Facebook Messenger, per esempio.

Si tratta di una funzione di Android Nougat che potrebbe portare enormi benefici agli utenti

 Questa caratteristica funziona anche sui piani prepagati. Dato l’aumento degli smartphone di bilancio, molte persone stanno optando per l’acquisto di un telefono più economico da usare su un MVNO prepagata (Mobile Virtual Network Operator). Questo può anche essere utile a coloro che sono in viaggio all’estero e preferiscono fare utilizzo di una SIM prepagata da un gestore di rete locale. Considerato quanto tempo ci vuole per gli aggiornamenti relativi alla maggior parte dei telefoni Android, potrebbe  passare un po’ di tempo prima di vedere questo sistema adoperato nella maggior parte degli smartphone Android. Tuttavia, l’imminente arrivo di LG V20 che verrà lanciato con Android 7.0 Nougat e  con Samsung che a breve aggiornerà il recente Galaxy Note 7  in 2-3 mesi, le cose potrebbero cambiate rapidamente. Fino ad allora però, questa funzione sarà probabilmente limitata a coloro  i quali utilizzano i telefoni Nexus che corrono su Android 7.0 Nougat.
Android Nougat

Comments

Loading…