Aggiornamento OnePlus 3: nuove impostazioni ed ottimizzazioni

Ha annunciato oggi il brand Cinese OnePlus un nuovo aggiornamento OnePlus 3, il suo ultimo telefono di punta, con la Oxygen OS 3.2.2, il quale raggiungerà tutti gli utenti in maniera incrementale come è solito negli aggiornamenti di Android. Oltre a portare l’ultima patch di sicurezza per risolvere le vulnerabilità esistenti sullo smartphone, la nuova Oxygen OS 3.2.2 porterà anche diverse ottimizzazioni soprattutto sulla fotocamera e netti miglioramenti per quanto riguarda la gestione delle notifiche. Questo aggiornamento arriva dopo sole 3 settimane dall’ultima versione del SO che ha portato la risoluzione del problema riconoscitivo di alcune SIM e del discusso problema della gestione della RAM.

aggiornamento oneplus 3

Grazie al nuovo update, ora è presente nella tendina dei toggle anche la spunta per l’NFC che, adesso, potrà essere abilitato o disabilitato in maniera rapida. Inoltre, ora sarà possibile disabilitare il sensore di impronte digitali quando si mette il telefono in tasca. OnePlus afferma anche che è stata migliorata la gestione delle notifiche quando è attiva la modalità Doze, in quanto, con la realise attuale, il sistema di notifiche ostacolava in qualche modo la corretta esecuzione del risparmio energetico. Se hai dovuto affrontare problemi con la registrazione video, Oxygen OS 3.2.2 ha introdotto anche un miglioramento della cancellazione del rumore durante le registrazioni ed ha anche aggiornato il codec di registrazione video in 4K.

In conclusione, OnePlus conferma ancora una volta il fatto di voler risolvere tutti i problemi che hanno afflitto il nuovo smartphone, a partire dalla gestione della RAM che è stato il problema più discusso e criticato dagli utenti. In aggiunta al problema che rendeva pubblico l’IMEI del telefono quando vi era un aggiornamento di sistema. Con questo aggiornamento OnePlus 3, invece, tutto sembra essere risolto ed ottimizzato così da confermarsi anche l’alternativa economica ai top di gamma esistenti in questo momento. Avete già provato l’aggiornamento? Fateci sapere come va. – fonte

Comments

Loading…