WhatsApp: 2 trucchi per sapere se il messaggio è stato letto (anche se è stato disattivato il contrassegno blu)

La spunta blu può rassicurare molti. Ma se è stata disattivata sorgono non pochi problemi

Possono trascorrere ore, anche giorni, rimuginando sul perché il destinatario debba ancora aprire la nostra conversazione WhatsApp. Se si è letto il messaggio ma si desidera non farlo sapere, infatti, i modi per “confondere” il mittente ci sono e basta disabilitare quella spunta blu, gioie e dolori di tutti, uomini e donne.

Ora, gli sviluppatori forse dovrebbero pensare a come fare per andare incontro a tutti, anche a chi invia e vuole sapere se quel che ha scritto è stato letto. Tuttavia, due trucchi fai da te, forse un po’ ossessivi, ci sono per sapere se il destinatario ha “recepito il messaggio”. Escamotage molto semplici ma che possono aiutarvi a stare meglio e in pace con voi stessi. Ma, soprattutto, con la certezza che il vostro messaggio sia arrivato a destinazione. 


Inviare un memo vocale

Perché sì, è impossibile disattivare la spunta blu su di essi. WhatsApp non lo consente, infatti. Così, si può semplicemente inviare una breve promemoria vocale affinché i nostri messaggi vengano presi in considerazione. Nessun dubbio, dunque. Anche se l’altro è arrabbiato, non vi vuole sentire, vi vuole semplicemente ignorare, con un audio non potrà farlo. Quindi, se siete stanchi di sentirvi abbandonati, date libero sfogo agli audio.

WhatsApp e la spunta blu

Scrive in un gruppo comune

Qualcosa di simile a quanto accade con l’audio, ma non c’è bisogno di inviare un messaggio vocale. Sarà sufficiente una frase e poi verificare se è stato letto o meno, in quanto in tale elenco, anche chi ha disattivato il doppio controllo non potrà fare a meno di evitare di farvi sapere che ha letto. Facendo clic sull’icona Informazioni e scorrendo il messaggio, si potrà appurare se il destinatario di nostro interesse ha letto o meno. In altre parole, tutti possono leggere quanto scritto, ma nella sezione Informazioni comparirà il suo contatto. 

Ora, finalmente, possiamo dormire sonni tranquilli. Non occorrerà più aspettare, in modo straziante, che il nostro contatto sia online. Basterà farlo cadere nella nostra trama grazie a questi semplici suggerimenti. In breve: se non ci risponde, la questione sarà ben più complicata. Ma qui, WhatsApp non c’entra nulla. 

Samsung Galaxy Note 8

Samsung Galaxy Note 8: la versione Midnight Black appare online in nuove foto reali

Samsung Galaxy S8 Active ufficiale

Samsung Galaxy S8 Active ufficiale negli Stati Uniti: ecco le caratteristiche