LG G5: 10 suggerimenti utili prima di utilizzarlo

Se siete tra gli estimatori del nuovo top di gamma realizzato da LG, sicuramente non starete più nella pelle e non vedete l’ora di avere il nuovo G5 tra le vostre mani. La fretta però, come sempre, è cattiva consigliera e soprattutto se venite da brand diversi, potreste trovarvi spiazzati poichè anche LG ha il proprio ecosistema.

Con gli anni LG è cambiata molto con drastici cambiamenti nell’interfaccia e sopratutto in quest’ultimo modello con la nuova versione di Android Marshmallow. Anche nuove implementazioni lato hardware, come ad esempio il sensore di impronte, coinvolgono un po’ tutti gli aspetti dello smartphone e offrono a noi utenti un’esperienza per certi versi unica nel suo genere.

Per aiutarvi quindi ad iniziare nel migliore dei modi, l’approccio con il nuovo G5, abbiamo pensato ad una sorta di vademecum con una serie di consigli sulle prime 10 cose da fare quando aprirete per la prima volta la scatola del vostro LG G5. I consigli, comunque, sono validi anche per altri smartphone di altri produttori poichè la tendenza del momento è quella di costruire telefoni molto simili tra loro dove le differenze, a volte, non sono così evidenti.

Leggi anche: Cos’ha di più un Galaxy S7? Caratteristiche e nuove funzionalità sotto la scocca!

Ecco quindi secondo noi le 10 regole che dovreste adottare prima di ”affrontare” il nuovo LG G5:

INSERITE UNA SCHEDA MICRO SD

Il nuovo LG G5 ha in dotazione una memoria interna da 32 GB, ma si sa, lo spazio non è mai abbastanza. Sopratutto in considerazione del fatto che, tra applicazioni che ormai occupano svariati MB, foto ad altissime risoluzioni e svariati aggiornamenti futuri, tenderanno a colmare nel giro di poco tempo la vostra risicata memoria.

Grazie però all’espansione di memoria sarà possibile estrarre il vostro carrellino laterale ed abbinare in aggiunta alla vostra SIM una MicroSD che su LG G5 è possibile sfruttare fino a 2 TB di spazio di archiviazione. Armatevi quindi della prima capiente SD che trovate in offerta e dite addio ai problemi di spazio almeno per un bel po’ di tempo.

LG G5

REGISTRATE PIU’ IMPRONTE DIGITALI 

LG G5 ha un sensore di impronte digitali sulla superficie del pulsante di alimentazione, posto sulla parte retrostante del telefono. Si tratta di un sensore biometrico veramente prestante ed in grado di leggere la vostra impronta rapidamente, basterà infatti solo sfiorarlo senza stare lì a premere il pulsante.

Si consiglia quindi di impostare almeno un paio di dita, come gli indici per iniziare, in modo da mettere al sicuro il vostro nuovo smartphone ed avere la possibilità di poterlo sbloccare con entrambe le mani in pochi secondi. Le impostazioni per le impronte digitali si trovano nel menu impostazioni principali alla voce “Impronte digitali e sicurezza.”

LG G5

ABILITATE IL KNOCK CODE

Dal momento che lo scanner per le impronte digitali si trova sulla parte posteriore del telefono, potrebbe essere difficoltoso sbloccare il vostro dispositivo quando ad esempio è appoggiato sul tavolo . In vostro soccorso potreste abilitare il Knock Code, particolare funzione che fu introdotta da LG per garantire un certo livello di sicurezza sugli smartphone, ancor prima dell’introduzione dei moderni sensori per il riconoscimento delle impronte.

Per impostare il Knock Code basterà recarvi nell’area ”Blocco Schermo” e da lì impostare lo sblocco che generalmente LG consiglia di effettuare con 6 tocchi in almeno 3 delle 4 aree che vedrete indicate. In questo modo, in abbinamento al riconoscimento delle impronte, avrete uno smartphone assolutamente ”blindato”.

Potresti leggere anche  Impostare una GIF animata o un file MP4 come homescreen Android

LG G5

UTILIZZARE I PULSANTI DI AVVIO RAPIDO ED IL KNOCKON  

Un paio di anni fa LG ha introdotto una serie di funzionalità e scorciatoie applicate ai tasti del volume quando il telefono è inattivo. Una delle tante funzionalità applicate proprio alla doppia pressione dei tasti volume è la funzione Quick Memo+ che è un modo pratico per annotare al volo una breve nota, un numero di telefono o semplicemente prendere un appunto di ciò che più vi interessa. Alla doppia pressione del tasto è possibile abbinare anche l’avvio rapido della fotocamera, in modo da non perdere mai la possibilità di scattare una foto in un momento significativo della giornata. Per abilitare il Quick Memo+ è sufficiente recarsi su Impostazioni->Display>Pulsanti a sfioramento anteriori>Combinazione di tasti.

LG G5

Altra e non meno importante funzionalità introdotta da LG sui suoi smartphone è senz’altro la possibilità di riattivare il display con il semplice tocco delle dita (Knockon). Basterà, infatti, sfiorare per ben due volte la superficie del vostro schermo per accedere nuovamente al vostro smartphone,  al fine di visualizzare magari l’ora o le possibili notifiche arrivate. Stessa cosa qualora decidiate di spegnere il display, basterà tappare nuovamente due volte sullo schermo per mettere in stand-by il vostro device.

ALWAYS-ON SEMPRE ATTIVO  

Se non siete tra coloro che amano sempre interagire col proprio telefono e la soluzione appena proposta nel paragrafo precedente non vi soddisfa, una delle nuove funzionalità introdotte sul nuovo LG è l’Always-On Display. In realtà è una di quelle caratteristiche che se ben implementate, sono assolutamente efficienti. Avendo un display parzialmente attivo, è possibile controllare l’ora, la data e visionare le notifiche senza mai toccare il telefono. Così facendo, potrete evitare di effettuare milioni di sblocchi al giorno inficiando anche sulla batteria stessa.

LG G5

Molto probabilmente, quando avvierete per la prima volta il vostro nuovo LG G5 non sarà impostata questa utile funzionalità, quindi recatevi immediatamente sulle impostazioni del display perchè vi assicuriamo, non potrete più farne a meno visto anche la poca influenza che ha sull’autonomia.

INSTALLARE UN NUOVO LAUNCHER

LG ha deciso, sul nuovo G5, di abbandonare il classico drawer delle applicazioni per la visualizzazione delle app sulle schermate principali. Essendo la tendenza del momento – vedi Huawei così come molti brand cinesi che ormai da sempre usano questo tipo di visualizzazione e non ultima anche Apple – anche LG ha deciso di abbandonare la vecchia visualizzazione delle app. Ma mentre per esempio sul Galaxy S7 questa tipologia di visualizzazione è selezionabile, su G5 saremo in qualche modo costretti a farcela piacere.

Questa discutibile scelta potrà far storcere il naso a molti di voi, ma qualora dovreste essere poco attratti da questa nuova veste grafica, potrete sempre ricorrere ai milioni di launcher presenti su Google Play come Nova Louncher o moltissimi altri di cui conoscete l’esistenza o che avete già usato in passato.

Ovviamente è bene ricordare che anche l’interfaccia grafica fa part di quell’ecosistema improntato da LG sul nuovo smartphone e potrebbe essere, quantomeno inizialmente, interessante provarla per poi decidere quale sarà la scelta più congeniale alle vostre esigenze.

DISABILITATE I BLOATWARE

Molte delle aziende che producono smartphone, sono solite offrire nei loro smartphone, una serie di applicazioni più o meno utili. Applicazioni (bloatware) realizzate dall’azienda stessa che non sempre utilizziamo o di cui spesso potremmo anche farne a meno per la scarsa utilità che hanno. Se poi acquistate uno smartphone tramite operatore le cose si complicano ulteriormente perchè sarà molto probabile che all’interno della vostro menù possiate ritrovarvi una suite di applicazioni dalla dubbia utilità.

Potresti leggere anche  LG G5: spunta online un possibile prototipo

A tal proposito vi consiglio di disabilitarle dal menu impostazioni alla voce ”applicazioni” poichè molte di queste applicazioni, quando accenderete il telefono, tendono a collegarsi alla rete, aggiornandosi e risultando spesso fuori controllo, causando spesso anche rallentamenti all’accensione del vostro nuovo LG G5.

PERSONALIZZATE I QUICK SETTING

Un altro suggerimento che sentiamo di darvi è quello di impostare nel migliore dei modi la schermata dei Quick Setting. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, è quella schermata che generalmente visualizziamo quando abbassiamo la tendina delle notifiche ed in cui sono presenti svariati pulsanti di accesso rapido. Essendo molte volte delle scorciatoie per funzionalità utili e necessarie, sarebbe buona accortezza averle sempre a ”portata di dito”.

LG G5

Su LG, così come su altri smartphone, questa schermata è personalizzabile con la possibilità di interscambiarsi di posizione. Quindi posizionate sempre nel miglior modo possibile questi utili tasti e nella maniera che ritenete più opportuna al vostro uso.

Per modificare questo menù basterà dalla stessa schermata trovare accanto al pulsante impostazioni un’icona che, in base ai modelli, sarà caratterizzata dal simbolo di una matita o da 3 punti con delle frecce. Ebbene, dal menù che si presenterà, grazie alla possibilità di trascinare i tasti, vi sarà possibile modificare i tasti come meglio preferite.

IMPOSTATE GLI SMART SETTING

LG ha introdotto un’utile sistema di automazione di alcune funzioni che solitamente attiviamo manualmente. Attraverso gli Smart Setting, potrete bypassare queste noiose procedure, in quanto sarà il vostro stesso telefono a rilevare la vostra posizione o capire quale procedura state effettuando. Per spiegarvi meglio l’utilità dello Smart Setting è delle sue potenzialità, alcuni esempi potranno aiutarvi in ciò che vi ho appena detto.

LG G5

Immaginate che stiate rientrando a casa, il telefono grazie alla rilevazione del GPS capirà la vostra posizione e autonomamente potrebbe gestire l’attivazione del Wi-Fi e disabilitare la connessione dati. Molte sono le procedure che potrete programmare e che lo smartphone gestirà grazie agli svariati sensori presenti. Stessa cosa vale anche qualora decidiate, ad esempio, di far partire Google Play Music quando si inseriscono delle cuffie o programmare il telefono per fargli attivare Runkeeper nel momento in cui abbiniamo il nostro smartwatch al bluetooth.

Tali procedure automatiche potranno tornarvi sicuramente utili nell’uso quotidiano che fate del vostro smartphone e vi garantiranno una più veloce fruizione del vostro nuovo telefono oltre a scongiurare le decine di pratiche manuali che usate effettuare giornalmente.

MUNITEVI DI UNA BATTERIA DI RICAMBIO

Ultimo consiglio che sentiamo di darvi è quella di munirvi di un’altra batteria. Dato che LG G5 ci da questa possibilità grazie alla batteria rimovibile, piuttosto che portarvi dietro cavi, caricatori da parete ingombranti o addirittura power bank, dotarvi di un’altro modulo per la batteria potrebbe essere la soluzione più semplice e veloce. Nonostante l’autonomia del device è comunque notevole, cambiare al volo la batteria, quando siete a corto di milliampere, potrebbe essere la soluzione a tutti i vostri problemi.

LG G5

Huawei P9 Lite ufficiale: scheda tecnica e prezzo

Sicurezza Whatsapp: ecco tutto quello che c’è da sapere