iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus: scopriamo le differenze fra i tre smartphone iOS

Analizziamo nello specifico le differenze tra i nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus presentati ieri sera da Apple

Il 12 settembre 2017 è stato sicuramente un giorno memorabile per Apple poiché ha presentato non due ma ben tre nuovi iPhone. Oltre ai diretti successori di iPhone 7 e 7 Plus, infatti, il colosso di Cupertino ha svelato il tanto chiacchierato iPhone X. Quest’ultimo va a rappresentare il 10º anniversario del melafonino.

Rispetto agli altri anni, dunque, la scelta di acquisto dell’ultima generazione di smartphone iOS si fa ancora più difficile poiché adesso abbiamo di fronte i seguenti terminali: iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X. In questo articolo, vi riporteremo le differenze e le caratteristiche comuni dei tre terminali ufficializzati dall’azienda di Tim Cook.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Design

Apple ha deciso di riprendere il design utilizzato fino al 5S e riproporlo sui nuovi terminali. Troviamo, infatti, una back-cover in vetro e un frame in acciaio inossidabile di grado aerospaziale. L’azienda californiana ha deciso di adottare un retro in vetro poiché è stato aggiunto il supporto alla ricarica wireless.

A parte gli iPhone 8 e 8 Plus, che in linea generale sono dotati di un design abbastanza simile ai rispettivi predecessori, la vera novità è stata l’iPhone X. Il dispositivo, che rappresenta il 10º anniversario del melafonino, è caratterizzato da una struttura quasi borderless. Questo perché lo schermo ricopre gran parte del pannello frontale e troviamo esclusivamente una banda nera sulla parte superiore dove sono stati inseriti i vari sensori, la fotocamera da 7 mega-pixel e la capsula auricolare.

Per quanto riguarda le dimensioni e il peso, l’iPhone 8 misura 138.4 × 77.3 × 7.3 mm e pesa 148 grammi mentre l’iPhone 8 Plus presenta un corpo con dimensioni di 158.4 × 78.1 × 7.5 mm per un peso di 202 grammi. L’iPhone rivoluzionario propone delle misure pari a 143.6 × 76.9 × 7.7 mm per un peso di 174 grammi.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Display

L’ottava generazione di smartphone iOS introduce esclusivamente la tecnologia True Tone. Per il resto, sia l’iPhone 8 che l’iPhone 8 Plus sono dotati degli stessi display visti sui rispettivi predecessori. Troviamo, quindi, uno schermo Retina HD da 4.7 pollici con risoluzione di 1334 × 750 pixel e 326 PPI a bordo del modello più piccolo mentre la variante Plus è dotata di un display Retina Full HD da 5.5 pollici con una densità di pixel pari a 401 PPI.

La tecnologia True Tone permette di adattare la temperatura colore del display secondo il livello di luminosità presente nella stanza in cui vi trovate. Quest’ultima, naturalmente, è presente anche a bordo dell’iPhone X. Quest’ultimo è il primo smartphone di casa Apple ad implementare un display OLED.

Il dispositivo monta frontalmente un schermo Super Retina da 5.8 pollici con risoluzione di 2436 × 11 25 pixel che offre una densità di pixel di 458 PPI e un rapporto schermo/corpo dell’82,9%. Un’altra particolarità offerta dal pannello di iPhone X è il supporto ai protocolli HDR10 e Dolby Vision. Tutt’e tre i nuovi iPhone implementano la tecnologia 3D Touch, hanno un rivestimento oleofobico e un display che supporta la gamma cromatica P3.

Potresti leggere anche  Nuova Apple TV e Apple Watch con Tv OS, in sordina gli annunci più interessanti

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Processore e memorie

Apple ha deciso di abbandonare il modello dual-core implementando nei nuovi melafonini un particolare chipset caratterizzato da una CPU esa-core a 64 bit: l’Apple A11 Bionic. Siamo di fronte al SoC più potente mai annunciato da Cupertino ed è in grado perfino di superare, in termini di performance, l’A10X il quale muove gli ultimi modelli di iPad Pro.

L’A11 Bionic è in grado di calcolare 600 miliardi di operazioni al secondo grazie a un motore neurale e inoltre può contare sull’aiuto del co-processore di movimento M11 il quale si occupa di analizzare i dati raccolti dai sensori. Il nuovo chipset è composto da 4 core Mistral a basso consumo + 4 core Moonson ad alte performance.

L’A11 Bionic è affiancato da una GPU di nuova generazione che, secondo quanto dichiarato dalla compagnia californiana, è il 30% più veloce rispetto alla versione precedente. Per quest’anno Apple ha deciso di proporre soltanto due opzioni di storage: 64 GB e 256 GB. L’iPhone 8 Plus e l’iPhone X propongono 3 GB di memoria RAM mentre l’iPhone 8 1 GB in meno (ossia 2 GB).

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Fotocamere

Con gli iPhone 8 e 8 Plus si ripete la stessa cosa vista sulla generazione precedente. Soltanto il modello da 5.5 pollici, infatti, è dotato di una doppia fotocamera posteriore. Questa è caratterizzata da due sensori da 12 mega-pixel dotati di aperture rispettive f/1.8 e f/2.8. Il primo sensore è standard mentre il secondo funge da teleobiettivo e permette di accedere a uno zoom ottico 2x e digitale 10x.

Oltre alla modalità Ritratto, Apple ha aggiunto una seconda feature chiamata Illuminazione Ritratto. Il device da 4.7 pollici è dotato di una singola lente da 12 mega-pixel con f/1.8 e zoom digitale fino a 5x. L’ottava generazione di melafonino propone una stabilizzazione ottica dell’immagine OIS, un obiettivo a 6 elementi, la possibilità di scattare foto fino a 63 mega-pixel con la modalità Panorama, un obiettivo rivestito in cristallo di zaffiro, un quad flash LED e autofocus con tecnologia Focus Pixels.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

L’iPhone X monta sempre un doppio sensore sulla back-cover ma questa volta troviamo una disposizione verticale. La configurazione risulta molto simile a quella offerta dall’8 Plus poiché troviamo soltanto un paio di differenze. La prima riguarda l’apertura focale del teleobiettivo che è f/2.4 mentre la seconda è la presenza della stabilizzazione ottica su entrambe le lenti. I nuovi iPhone sono in grado di catturare filmati fino alla risoluzione 4K a 60 FPS e di registrare video in slow-motion in Full HD fino a 240 FPS.

Sulla parte frontale del device spicca la fotocamera da 7 mega-pixel. Questa consente di catturare video in Full HD e inoltre vanta un’apertura focale f/2.2. Sugli iPhone 8 e 8 Plus si tratta di una semplice fotocamera FaceTime HD ma sull’iPhone X ha un ruolo molto importante. Il melafonino sfrutta la cosiddetta fotocamera True Depth per consentire all’utente di utilizzare la nuova modalità di autenticazione Face ID. La Depth Camera consente anche di creare le Animoji, ossia trasformare un emoticon in una immagine animata.

Potresti leggere anche  iPhone 8 con schermo OLED: arrivano conferme

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Connettività

I tre nuovi iPhone mettono a disposizione delle connettività e dei sensori quasi identici. Troviamo, infatti, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS con A-GPS, Glonass e Galileo e una porta Lightning (2.0 su iPhone 8 e 3.0 su iPhone 8 Plus e X). Durante la presentazione ufficiale, la società ha confermato il supporto alle reti LTE-Advanced grazie alla presenza di un modem Cat.16.

Il reparto dei sensori è costituito da accelerometro, giroscopio, di prossimità, bussola e barometro. Come avrete sicuramente potuto vedere dalle immagini, l’iPhone X non è dotato di un lettore di impronte digitali Touch ID. Quest’ultimo è stato sostituito dal succitato Face ID. Il motivo di tale scelta è dovuto alla presenza di uno schermo quasi borderless. La tecnologia Face ID può essere sfruttata grazie alla serie di sensori disposti sulla parte frontale.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

La True Depth Camera da 7 mega-pixel permette di riconoscere il viso del proprietario dell’iPhone X attraverso un modello creato basandosi su 30.000 punti. L’azienda con sede a Cupertino ha affermato, poi, che il Face ID risulta molto più efficiente rispetto al Touch ID offrendo un margine di errore di 1 su 1.000.000 rispetto a 1 su 50.000.

I dati biometrici raccolti dal sensore biometrico non vengono trasmessi ad Apple ma salvati all’interno dell’A11 Bionic. Sia il nuovo Face ID di iPhone X che il Touch ID di iPhone 8 e 8 Plus permettono di effettuare acquisti in negozi, applicazioni e sul web tramite Apple Pay.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Batteria

Secondo i primi dati ufficiali, è possibile navigare su Internet fino a 12 ore con gli iPhone 8 e X e fino a 13 ore con l’8 Plus. Purtroppo Apple non ha ancora rivelato l’esatta capacità delle batterie integrate nei tre smartphone. Una delle novità introdotte sulla nuova generazione di device riguarda la presenza di una back-cover in vetro che consente di usufruire della ricarica wireless. Un’altra feature molto interessante è il sistema di ricarica rapida che permette di raggiungere il 50% in 30 minuti.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Sistema operativo

I nuovi iPhone 8, 8 Plus e X saranno i primi dispositivi della società ad essere mossi dalla versione definitiva del nuovissimo iOS 11. Fra le novità introdotte da Apple sull’ultima major release del sistema operativo mobile troviamo la nuova app File la quale consente di gestire ed organizzare i file personali oppure la possibilità di attivare o disattivare velocemente la rete dati dal Centro di controllo grazie ad un nuovo toggle dedicato.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

Disponibilità e prezzi

I pre-ordini dei nuovi iPhone 8 e 8 Plus partiranno dal 15 settembre e potranno essere acquistati nelle colorazioni argento, oro e grigio siderale ai prezzi di 839 euro per il taglio da 64 GB e 1009 euro per quello da 256 GB per l’iPhone 8 e 949 euro e 1119 euro, rispettivamente, per l’iPhone 8 Plus. L’iPhone X, invece, potrà essere prenotato il 27 ottobre nelle varianti cromatiche argento e grigio siderale ai prezzi di 1189 euro per il modello da 64 GB e 1359 euro per quello da 256 GB.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze

iOS 11: tutte le novità in 6 punti presentate all’evento di Apple Park

iPhone 7, 6S e SE: Apple taglia il prezzo di listino