iPhone X: Apple produrrebbe meno di 10 mila unità al giorno

Il nuovo top di gamma di Apple potrebbe essere disponibile solo in poche unità al lancio

A poche ore dalla presentazione ufficiale di domani, torna a far parlare di sé il nuovo iPhone X, il top di gamma con display OLED che la casa americana svelerà nel corso del tradizionale keynote di settembre insieme ai più tradizionali iPhone 8 e 8 Plus, evoluzioni dirette di iPhone 7 e 7 Plus. 

Il nuovo iPhone X è al centro, da molto tempo, di diversi rumors legati a possibili ritardi di produzione che, nella giornata di oggi, vengono confermati da Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities. Stando a quanto riportato dall’insider, infatti, Apple produrrebbe meno di 10 mila unità al giorno di iPhone X, un quantitativo di certo non sufficiente per soddisfare la prevedibile elevata domanda del nuovo top di gamma. 

iPhone X

I problemi di produzione sarebbero correlati a diversi aspetti del progetto ed, in particolare, al display OLED che, di fatto, rappresenta la principale novità del nuovo iPhone X. Al momento, inoltre, ci sarebbero problemi nella realizzazione della variante Copper Gold del nuovo smartphone, una delle tre colorazioni previste da Apple.

Tale versione potrebbe arrivare sul mercato in un numero estremamente limitato di unità, almeno per quanto riguarda le prime settimane di disponibilità. E’ probabile, inoltre, che in alcuni mercati, Italia compresa, il numero di unità disponibili al lancio di iPhone X risulterà limitato. 

Ulteriori dettagli sul nuovo iPhone X, sulla sua data di uscita effettiva e sulla disponibilità nelle prime settimane di commercializzazione emergeranno domani sera, in parallelo alla presentazione ufficiale. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti. 

Xiaomi presenta Mi Mix 2: borderless e in competizione con iPhone 8

iphone x

iPhone X: tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Melafonino