Hydrogen One: ecco come funzionerà lo smartphone con display olografico

Il display del nuovo smartphone di RED è stato realizzato in collaborazione con la start-up Leia

Lo scorso luglio è stato presentato il nuovo smartphone Hydrogen One, un dispositivo con sistema operativo Android realizzato dall’azienda RED che si caratterizza per la presenza di un particolare schermo olografico il cui funzionamento ha destato, sin da subito, una particolare curiosità. 

Il nuovo Hydrogen One integra un display da 5.7 pollici realizzato da RED in collaborazione con Leia, start up nata nel 2014. Il display è costituito da un tradizionale pannello LCD utilizzato da numerosi smartphone sul mercato a cui è stato però applicato  un particolare strato di nanostrutture che permette di creare un’illuminazione “light field” generando, quindi, l’effetto olografico che rappresenta l’elemento caratterizzante dell’intero terminale.

Lo strato aggiuntivo applicato al display del futuro Hydrogen One non va ad incrementare lo spessore del terminale e non inciderà sull’autonomia in quanto il dispendio energetico legato a questo componente sarebbe minimo. Un video di presentazione pubblicato dal canale Youtube di Leia Inc. prova a chiarire le caratteristiche di questa nuova tecnologia alla base dei display olografici. 

Il display olografico rappresenta, senza dubbio, il punto focale dell’intero progetto Hydrogen One. Un aspetto da valutare è però rappresentato dal tipo di contenuti che potranno, realmente, sfruttare questa funzionalità che, senza un supporto concreto, rischia di restare fine a sé stessa. Il nuovo Hydrogen One è atteso sul mercato nel corso del 2018 con un prezzo di vendita tutt’altro che contenuto. Lo smartphone costerà più di 1000 dollari ed è già preordinabile dal sito ufficiale. 

Potresti leggere anche  HTC U11 Life: prime informazioni su scheda tecnica e data di uscita
Successo per Huawei questo trimestre

Huawei batte Apple nella classifica vendite di smartphone

Samsung Galaxy Note 8

Samsung Galaxy Note 8: ripararlo non sarà semplice secondo iFixit