Apple ora si affida al motore di ricerca di Google su MacOS, Siri e iOS

Google è ora il motore di ricerca predefinito utilizzato da Apple sui suoi prodotti

Microsoft ha deciso di ripartire dalla chiusura di Live Search, nel 2009, con Bing, ossia il motore di ricerca attuale del colosso di Redmond. L’obiettivo principale di Microsoft è quello di competere direttamente con Google. Secondo una ricerca pubblicata da Netmarketshare a luglio di quest’anno, Bing è il secondo motore di ricerca più utilizzato al mondo poiché occupa una percentuale del 6.97%, posizionandosi davanti al cinese Baidu.

Anche se Microsoft Bing ha accresciuto la sua presenza sul web come motore di ricerca, negli ultimi giorni ha perso un cliente piuttosto importante, ovvero Apple. L’azienda di Tim Cook ha confermato ufficialmente alcune indiscrezioni che circolavano in rete nelle scorse settimane. In particolare, Apple ha smesso di utilizzare Bing come motore di ricerca predefinito su Siri, su iOS 11 e su Spotlight per Mac sostituendolo con Google.

Apple Google motore di ricerca

Google: ora è il motore di ricerca predefinito su MacOS, Siri e iOS 11

In un comunicato stampa rilasciato a TechCrunch, la società californiana ha sentito il bisogno di creare una maggiore coerenza nell’esperienza di ricerca fra tutti i suoi prodotti. Difatti, soltanto il browser Safari utilizzava Google come motore di ricerca predefinito. La nota riportata sostiene che comunque Apple è riuscita ad avere degli ottimi risultati sia con Bing che con Google. Essa ha ribadito, inoltre, l’impegno nel fornire la migliore esperienza possibile a tutti i suoi utenti.

Il passaggio da Bing a Google è stato effettuato in maniera silenziosa e senza che l’utente se ne sia accorto. Il tutto è avvenuto poche ore fa assieme al rilascio di MacOS 10.13 High Sierra. Le ricerche dei video ora verranno effettuate, sul motore di ricerca, sfruttando YouTube mentre quelle testuali avverranno utilizzando il vero e proprio Google.

L’unica parte in cui l’azienda statunitense continuerà ancora ad appoggiarsi a Microsoft Bing è nelle ricerche delle immagini tramite l’assistente virtuale Siri. In particolare, la nota stampa rilasciata da Microsoft riporta che la partnership con Apple è molto importante per l’azienda di Redmond ed è felice di proseguire collaborando in altri modi, fra cui la ricerca delle immagini su Siri via Bing.

Potresti leggere anche  Google rilascia l'MDK di nuova generazione per Project Ara in vista della Developers Conference

Apple Google motore di ricerca

Fonte

Huawei Nexus 6P update sicurezza

Nexus 6P e 5X riceveranno gli aggiornamento di sicurezza fino a novembre 2018

3 Italia nuove offerte ALL-IN Start Play SuperInternet

3 Italia: in arrivo le nuove offerte ALL-IN Start, Play e SuperInternet