Top 9 dei Migliori Music Player per Android

Gli appassionati di musica accrescono di giorno in giorno (“Vengono fuori dalle pareti!”, direbbe un soldato di nostra conoscenza), e i prodotti loro dedicati vengono sfornati con sempre maggior frequenza (recentemente Sony ha messo in commercio una versione da 128 GB del vecchio Walkman, ad una cifra purtroppo folle). Di conseguenza è certamente strano che i produttori, nonostante ogni anno facciano a gara per vantarsi della potenza dei propri altoparlanti stereo, non accennino il minimo interesse nel migliorare il lettore musicale integrato, centro di comando per chi ascolti la musica in cuffia.

Per questo, ancora una volta, noi di EnjoyPhoneBlog accorriamo in vostro soccorso con questa personale Top 9 Music Player per Android augurandoci, come sempre, che vi piaccia.

09 – Music Player (Rocket Player)

Rocket-Music-Player-2.3.0.20

Inutile tergiversare, i Music Player si assomigliano un po’ tutti: gli utenti decidono quindi di puntare su quei prodotti che meglio si adattano alle loro esigenze, preferendone uno rispetto all’altro magari perchè possiede una funzionalità che nella concorrenza non è presente, e che assume il ruolo di ago della bilancia nella decisione finale.

Rocket Player si presenta in due varianti, una gratis e una plus a pagamento. Se vi state domandando perchè dovreste scegliere di pagare 2.99€ per una versione le cui funzionalità sono già presenti gratuitamente su n7player, vi risponderemo naturalmente che non c’è nessuna ragione per farlo; ma nel malaugurato caso in cui vi troviate a possedere un Mac della Apple e un dispositivo Android, grazie alla perfetta integrazione di Rocket Player con iSyncr, la sincronizzazione delle canzoni, delle playlist, del rating dei brani e dei podcast non sarò affatto un problema!

Oltre infatti a riprodurre lo stile di iTunes (possibilità di aggiungere la musica UpNext, per esempio), Rocket Player ha puntato ad una collaborazione in tandem con il lettore di brani musicali della Apple, arrivando ad offrire il supporto alla modalità gapelass a quelle playlist che su iTunes vengono contrassegnate come tali (sempre che compriate la versione a pagamento); il tutto senza rinunciare alle classiche funzionalità di un Music Player, quali: download delle copertine, lyrics…

Link al Play Store

08 – PlayerPro Music Player (Trial)

widget

Sicuramente uno dei migliori Player in circolazione, e il motivo per cui è scivolato nella penultima posizione è il fatto che sia una versione di prova, gratuita solo per i primi 10 giorni.

Naturalmente non le manca niente:

  • grafica magari leggermente datata ma funzionale all’utilizzo;
  • più di 20 temi, plug-in e widget che permettono una personalizzazione estrema del player;
  • possibilità di ricerca e di scaricamento delle copertine degli album e dei brani singoli;
  • ricerca e visualizzazione dei testi delle canzoni;
  • equalizzatore a 5/10 frequenze;
  • preamplificatore;
  • effetto a dissolvenza incrociata.

E questi non sono che pochi esempi, e sicuramente ci sentiamo di consigliarlo a chi non faccia paura spendere 3.5 € per un prodotto veramente di qualità.

Link al Play Store

07 – Google Play Music

music-nautilus4

E qui entrano in gioco i pezzi da 90, è proprio il caso di dirlo. Google Play Music, nato come branca multimediale del Play Store, ha assunto progressivamente il ruolo di controparte Android di iTunes, un vero e proprio market di canzoni: più di 18 milioni i brani presenti (ma possono essere giustamente scaricati con un unico profilo “solo” 20.000 canzoni), possibilità di salvare offline i contenuti scaricati e di utilizzare l’app come lettore multimediale. Ma qui incominciano le dolenti note.

Infatti, al di là del design estremamente elegante e del supporto a tutti i prodotti Google (si può condividere un “ascolto gratuito” dei brani acquistati con i propri amici su Google Plus ), non c’è assolutamente traccia delle funzionalità che altri Music Player concorrenti mettono a disposizione degli utenti. Di conseguenza, ci sentiamo di consigliare Google Play Music solo a chi non ami troppo equalizzatori, frequenze e bande, ma semplicemente voglia ascoltarsi della buna musica, senza perderci sopra troppo tempo.

Link al Play Store

06 – n7player Music Player

n7

Possiamo sostanzialmente dire che n7player sia la controparte gratuita di PlayerPro, a cui si assomiglia sotto molti aspetti:

  • la presenza di un equalizzatore a 5 (per i dispositivi Android la cui versione sia inferiore alla 4.1) o a 10 bande (per coloro che possiedono Android 4.2 e superiori), elemento di punta di n7player;
  • il supporto alle lyrics e alle copertine degli album, scaricabili attraverso l’app stessa;
  • una vasta gamma di estensioni musicali supportate, ovvero: mp3, mp4, m4a, ogg, wav, 3gp, mid, xmf, ogg, mkv(4.0+), Free Lossless Audio Codec – flac (3.1+), Apple Audio Codec – aac (3.1+), Windows Media Audio – wma;
  • DLNA / UPNP e Chromecast (qualora il Toaster Cast DLNA / UPNP sia installato nel sistema);
  • schermata di blocco personalizzabile;
  • supporto alle Playlist esterne: m3u, m3u8, pls, system, Google Play Music.

Sulla grafica possiamo dire che, oltre ad essere datata, può apparire anche confusionaria ad un primo utilizzo, ma con l’abitudine si acquista dimestichezza. A conti fatti, possiamo ben capire perchè n7player sia preferito dagli utenti, avendo totalizzato un punteggio di 4,6 su 5.

Link al Play Store

05 – DoubleTwist Player

upnext-feature-hero.ab8393bfcab0

Se vi abbiamo parlato di RocketPlayer come lettore musicale per chi possiede un Mac, ora vi presentiamo DoubleTwist come il prodotto adatto per chi ama interagire con i dispositivi tecnologici disseminati per la propria abitazione, non accontentandosi più dello stereo di casa.

Grazie infatti alla collaborazione con AirSync, DoubleTwist permette non solo di sincronizzare i brani con il proprio PC/Mac (incluse le playlist iTunes), ma di effettuare lo streaming degli stessi attraverso la propria console Xbox e Playstation3, oppure con altre periferiche come Sonos o Apple TV (solo i black model). Esiste inoltre un’applicazione per computer totalmente gratuita, compatibile con Windows XP e versioni superiori, per un’esperienza utente ancora migliore.

A ciò aggiungiamo un comparto grafico semplice ma efficace, una completa gratuità (esiste una versione premium, ma nulla di imperdibile) e la possibilità di iscriversi ai Podcast senza la necessità della presenza fisica di un PC o Mac: beh, possiamo capire perchè il New York Times abbia nominato DoubleTwistPlayer “La cura per l’astinenza da iTunes”.

Link al Play Store

04 – Poweramp

header

“Frizzante”, è questo il termine giusto con cui indicare questo Music Player. Oltre infatti ad offrire il classico supporto a tutte le estensioni audio più usate, Poweramp:

  • permette l’animazione delle copertine degli album e delle canzoni, basandosi naturalmente su OpenGL;
  • mette a disposizione più di 4 widget personalizzabili;
  • supporta interfacce sviluppate da terze parti;
  • possiede un’interfaccia grafica dedicata all’equalizzatore a 10 bande realistica e curata, molto somigliante alle postazioni da deejay;
  • per chi segua il profilo Twitter @PowerampAPP, concorsi a premi che vedono in palio le versioni Plus dell’app!

Alcune funzionalità saranno disponibili solo per i primi 15 giorni, mentre successivamente allo scadere di tale periodo si potrà accedere solo alle modalità presenti nella versione gratuita.

Link al Play Store

03 – Beat – cloud & music player

beat

Sicuramente uno dei Music Player più innovativi: secondo quanto detto dallo sviluppatore stesso, Beat è stata concepita, almeno nella sua parte grafica, ascoltando i feedback degli utenti. Abbiamo infatti una totale libertà nella gestione dell’interfaccia, che si basa su icone fluttuanti attraverso le quali ordinare le canzoni e decidere quali ascoltare. A ciò si aggiunge anche la possibilità di spostare sul cloud i propri file musicali, grazie a una perfetta integrazione con Google Drive, Box, SkyDrive e Dropbox!

Il retro della medaglia è, naturalmente, la troppa libertà concessa: saper posizionare tutti le icone fluttuanti al posto giusto può essere difficile, e spesso si arriva a fare una gran confusione tra impostazioni, brani e playlist.

Link al Play Store

02 – Shuttle Music Player

shuttle-music-player-banner-facebook

Sicuramente Shuttle non è il lettore musicale più conosciuto, ma sembrerebbe essere molto apprezzato dagli utenti: alta varietà di widget, possibilità di cambiare brano anche quando lo schermo è bloccato, e il fatto di poter utilizzare le smart gestures per interagire con l’applicazione (ad esempio, scorrendo il dito sullo schermo si cambierà canzone in riproduzione) ne hanno sicuramente segnato il successo.

Ricordiamo inoltre la presenza di una grande quantità di temi, dalla Holo UI ad una Google Now style cards UI, della modalità auto (non ancora disponibile, ma in arrivo), per ascoltare brani in macchina senza incorrere in pericoli per la guida, e, seguendo il profilo Google Plus dello sviluppatore Timothy Malseed (questo il link), è possibile diventare beta tester delle versioni ancora in rodaggio dell’applicazione.

Link al Play Store

01 – musiXmatch

f-5081-11c5ea6f77

Dichiarato nel 2013 “Migliore applicazione del Play Store”, con una media di 4,4 recensioni e più di 25.000.000 di utenti, musiXmatch si aggiudica meritatamente il primo posto di questa Top 9 Music Player.

Non solo infatti supporta Android Wear (per cui potrete utilizzare musiXmatch direttamente dal vostro smartwatch), non solo, attraverso la tecnologia Floating Lyrics, è possibile avere i testi delle canzoni in ascolto su Spotify, Play Music, Deezer Radio o semplicemente con il vostro lettore musicale pre-installato sempre sotto gli occhi (grazie ad una finestra fluttuante nello schermo), ma, con MusicID, potrete dire addio per sempre a Shazam, visto che non solo è capace di individuare la canzone richiesta, ma ne trova persino le lyrics, la copertina del brano e dell’album!

La tecnologia FloatingLyrics è stata internazionalmente riconosciuta come la migliore, tanto che app come Shuttle supportano la tecnologia di musiXmatch per la ricerca dei testi delle canzoni.

Se si vuole diventare beta tester dell’app, basterà recarsi a QUESTO link.

Link al Play Store