Launcher a confronto: Terrain Home vs Action Launcher

Questa settimana metteremo a confronto due launcher per certi aspetti molto simili tra di loro, anche se con funzionalità  esclusive: Action Launcher e Terrain Home.

Actionvsterrain

Per quelli di voi che non sanno di cosa stiamo parlando, il launcher non è altro che la schermata che vi presenta il vostro smartphone Android dopo averlo acceso e sbloccato, in pratica l’equivalente del Desktop del vostro computer. I vari produttori di telefoni e tablet propongono il proprio launcher personalizzato ed ottimizzato ma spesso e volentieri, per sfizio o per necessità, ci ritroviamo a volere qualcosa di diverso.

Nel vasto panorama dei launcher, che andremo ad analizzare anche in alcuni prossimi articoli, oggi abbiamo scelto un launcher già affermato, Action launcher, ed uno nuovo di zecca, Terrain Home.

Funzionalità

Action Launcher: La prima particolarità di Action launcher è quella di non avere un app drawer classico, che si apre con un’ icona sulla Home. Uno swipe dal bordo sinistro del display aprirà l’app drawer con le app ordinate alfabeticamente e facilmente raggiungibili. I widget sono un un tab separato e ci mostrano le anteprime, rendendo così comodo e veloce il loro inserimento nelle schermate della Home. Uno swipe dal bordo destro ci aprirà la barra di ricerca Google e l’elenco delle app recenti, oltre ad uno spazio per le app più utilizzate.

action 1

La seconda particolarità che rende veramente unico Action Launcher sono gli “Shutter”.Questa funzionalità ci permetterà di aprire un widget semplicemente eseguendo uno swipe verso l’alto sull’icona dell’app, permettendoci di risparmiare spazio sulla Home e riducendo l’impressione di confusione che si crea con troppi widget. Potrete avere una sola pagina nella Home ed aprire tutti i widget necessari avendo solo l’icona dell’app.

Action 2

Lo swipe aprirà un widget in finestra che vi permetterà di accedere velocemente alle informazioni che cercate. Possiamo creare cartelle ed utilizzare la funzione shutter anche nelle app presenti nelle cartelle. Voto 5/5

 

Terrain Home: Quello che caratterizza questo launcher sono due gestures identiche a quelle presenti in Action Launcher: swipe da sinistra e destra. Lo swipe da destra ci mostra delle schede contenenti informazioni di vario genere: il calendario odierno, le news da facebook, feed RSS, i contatti utilizzati più frequentemente, le previsioni meteo, le app più usate. Sono circa 60 le schede tra le quali scegliere, di ognuna possiamo vedere una breve descrizione e se è già presente tra le nostre schede. Potremo poi ordinare le schede a nostro piacimento o eliminare quelle che non ci interessano.

terrain home 1

Lo swipe da destra ci apre invece l’app drawer, con un elenco di applicazioni ordinate alfabeticamente. Dal menu in alto a destra potremo facilmente accedere all’elenco di widget visualizzato con le classiche anteprime. Purtroppo il launcher non è localizzato in italiano per cui tutta l’interfaccia è in inglese. Voto 3/5

 

Personalizzazione

Action Launcher: Possiamo sbizzarrirci con la personalizzazione in maniera soddisfacente. C’è la possibilità di applicare un tema, visualizzare o nascondere la barra superiore , il separatore della dock, mostrare o nascondere l’indicatore dello shutter, attivare gestures, il comando Ok Google e salvare tutte le impostazioni. Davvero completo. Voto 4/5

Terrain Home: Essendo relativamente giovane, meno di un mese di vita, è ancora scarno di opzioni. Possiamo regolare la griglia base della home, ovvero il numero dirighe e colonne da visualizzare, il numero di pagine e quante icone avere nel dock.

terrain 2

È possibile personalizzare le schede da visualizzare con lo slide da sinistra ma la scelta è abbastanza limitata e le schede veramente utili sono poche, una decina al massimo. È ancora giovane quindi aspettiamo ulteriori aggiornamenti.  Voto 2/5

Semplicità d’uso

Action Launcher: Una volta installato non potrete più fare a meno della comodità degli shutter e dell’app drawer. Impostare il doppio tap per spegnere lo schermo è una cosa che allungherà la vita del pulsante fisico, il supporto alla hotword “Ok Google” permette un uso senza mani. Splendido. Voto 5/5

Terrain Home: Anche in questo caso l’esperienza d’uso risulta piacevole ed appagante, con le informazioni necessarie sempre ad uno swipe di distanza dalla Home. Basta con gli scroll infiniti, Terrain Home si può utilizzare con una sola pagina. Peccato solo per la lingua italiana assente. Voto 4/5

Aspetto estetico

Action Launcher: La possibilità di impostare un icon pack tra i tanti presenti sullo Store è sicuramente comoda. Manca un supporto ai Temi, come avviene in launcher più blasonati come Nova e Apex, ma siamo certi che nelle prossime release lo sviluppatore provvederà a colmare questa lacuna. Il tema standard è forse un po’ scuro per cui qualcuno potrebbe storcere il naso. Voto 4/5

Terrain Home: L’aspetto di questo launcher è in pieno stile Holo, con le due schermate laterali bianche e blu, a schede e con grafica flat. Tutto molto Google anche se alle spalle del team di sviluppo c’è Samsung. Voto 4/5

Prezzo

Action Launcher: La versione base è gratuita, acquistando la versione pro al prezzo di 3,19€ potremo sbloccare la maggior parte delle opzioni di personalizzazione. Se vi piace dovete acquistare la versione Pro, l’esperienza della versione free risulta comunque incompleta. Voto 4/5

Terrain Home: Gratuito, per il momento, nessuna opzione di acquisto in-app. Tutto qui. Voto 5/5

Risultato finale:

Il vincitore di questa sfida è sicuramente Action Launcher, com’era prevedibile vista la giovane età di Terrain Home. Quest’ultimo soffre di alcuni problemi di giovinezza e della mancata localizzazione in italiano, ma offre un’ interessante prospettiva di utilizzo del launcher.

Action launcher vince anche per l’ampia possibilità di personalizzazione e per la sua funzione Shutter che rivoluziona la gestione dei widget a vantaggio di una maggior pulizia della Home.

Fateci sapere le vostre impressioni su questi launcher. Quale preferite?