NiLS vs Echo: notifiche sulla lockscreen a confronto

Nelle scorse settimane vi abbiamo presentato alcune app per sostituire la classica lockscreen di Android. In particolare abbiamo parlato di Glance e Start. Oggi vi vogliamo proporre un confronto tra altre due lockscreen tra le più interessanti: NiLS ed Echo.

 versus

Nel panorama sempre più vasto di applicazioni destinate a sostituire la lockscreen standard di Android, ma anche quelle personalizzate dai vari produttori, oggi esaminiamo due tra le proposte più valide, mettendone a confronto pregi e difetti.

Lo scopo principale di entrambe le app è sostanzialmente quello di mostrarci le notifiche rapidamente senza sbloccare il telefono. Le due app svolgono lo stesso compito in maniera egregia, anche se usano due approcci diversi: semplice e chiaro quello di Echo, completo e personalizzabile quello di NiLS.

Funzionalità

echo1

Echo: Le notifiche di echo vengono raggruppate per categoria, quindi avremo tutte quelle relative ai social network, alle email di lavoro, ai giochi, riunite sotto un’unica voce. Espandendola potremo accedere all’elenco di notifiche ed aprire quella che più ci interessa. Uno swipe verso sinistra cancellerà la notifica, uno swipe corto verso destra ci permetterà di impostare un promemoria con 6 opzioni possibili: quando arriviamo a casa, quando siamo al lavoro, dopo un’ora, il giorno dopo,il mattino successivo oppure quando lasceremo il luogo in cui ci troviamo. Uno swipe completo verso destra ci permetterà di modificare la catalogazione della notifica in modo da permettere ed Echo di essere più preciso. Voto 4/5

NILS1

NiLS: Questa lockscreen offre una vasta gamma di opzioni, che vanno dalle gestures alla possibilità di accendere o meno lo schermo ad ogni nuova notifica. Potremo decidere se raggruppare le notifiche, per app ma non per categoria, mostrare un’anteprima del contenuto, applicare un icon pack. Per visualizzare le notifiche di NiLS sulla lockscreen dovremo aggiungere il widget personalizzandolo a piacere. Non è però possibile cancellare una singola notifica di gruppo, uno swipe verso il basso le eliminerà tutte. Comodo il supporto ad Halo che permette di aprire l’applicazione che ha generato la notifica in finestra anzichè a schermo pieno. Voto 4/5

Personalizzazione

Echo

Echo: Le possibilità di personalizzione di Echo sono pressochè nulle. Possiamo definire la rete che utilizziamo a casa e quella del lavoro in modo da raggruppare le notifiche, cambiare l’immagine di sfondo e attivare l’Immersive mode (ovviamente solo su Androdi 4.4 KitKat). Voto 1/5

Nils

NiLS: A differenza di Echo, quest’ app permette di personalizzare praticamente tutti gli aspetti della lockscreen a patto di sbloccare tutte le funzioni. Possiamo decidere il colore delle notifiche, applicare un tema tra quelli disponibili nel Play Store (applicabili solo nella versione a pagamento), decidere il comportamento della lockscreen con le gestures e i tocchi, arrivando a personalizzare il comportamento di NiLS per ogni singola applicazione. E potremo salvare tutte le impostazioni per riutilizzarle a piacere. Voto 5/5

Semplicità d’uso

Echo: Facile da padroneggiare, comodo da utilizzare, il raggruppamento per categorie lo rende veramente godibilissimo. Voto  5/5

NiLS: Forse la marea di opzioni e personalizzazioni permette di sfruttarlo in pieno, ma potrebbe spaventare gli utenti meno smaliziati. Voto 3/5

Aspetto estetico

Echo: Dal punto di vista estetico Echo è uno spettacolo. Pulito, semplice, chiaro, poco colorato e poco invasivo. Un vero piacere per gli amanti dello stile minimal. Voto 4/5

NiLS: Dopo aver provato Echo con la sua pulizia estrema, NiLS vi sembrerà un po’ caotico, con i suoi tanti colori. Si tratta comunque di gusti, potrebbe comunque piacervi un po’ di vivacità. Il fatto che le notifiche non vengano categorizzate però tende a riempire velocemente lo schermo e a creare confusione. Voto 3/5

Prezzo

Echo: Gratuito, non ci sono opzioni sbloccabili. Questo è tutto. Voto 5/5

NiLS: Gratuito, con acquisti in-app.  Sicuramente le funzioni incluse nella versione gratuita sono più che sufficienti per un uso normale, ma se vogliamo sbloccare tutte le funzionalità che ci permetteranno di personalizzare tutti gli aspetti dell’app dovremo pagare 1,39€. Voto 4/5

Risultato finale:

Il vincitore è Echo Notifications Lockscreen, con la sua chiarezza e la sua semplicità. La possibilità di raggruppare le notifiche per categoria e lo stile minimal dell’interfaccia ci hanno impressionato positivamente. Il fatto che Echo mostri solo le notifiche importanti tralasciando quelle di minor interesse è un plus che ci porta a preferirlo a NiLS, che rimane comunque un’ alternativa più che valida.