Google Pixel 2, nuova conferma dei bordi interattivi da Ricerca Google

Nuova conferma della feature Active Edge a bordo dei prossimi Google Pixel 2

Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento per l’app Ricerca Google beta che introduce la versione 7.12. L’upgrade porta con sé delle interessanti stringhe di codice che ci permettono di scoprire alcune particolari funzionalità attese sui nuovi Google Pixel 2. I nuovi smartphone, vi ricordiamo, saranno annunciati ufficialmente il 4 ottobre durante una conferenza dedicata.

Il teardown del software effettuato da 9To5Google ha evidenziato la presenza di alcune stringhe di codice le quali si riferiscono alla feature Active Edge. Con molta probabilità, tale caratteristica sarà presente sui Google Pixel 2 e ovviamente trarrà ispirazione dalla Edge Sense progettata da HTC. L’azienda taiwanese, infatti, si occuperà della produzione del Pixel XL 2.

Google Pixel 2 Ricerca Google 7.12

Google Pixel 2: Ricerca Google 7.12 conferma la feature Active Edge

Sfruttando Active Edge, gli utenti potranno interagire con lo smartphone accedendo a delle funzionalità esercitando una pressione sui bordi del terminale, così come avviene su HTC U11. Le altre novità introdotte dall’app Ricerca Google 7.12 fanno riferimento ad alcune possibili nuove caratteristiche software e funzionalità che arriveranno con i prossimi aggiornamenti.

In particolare, Google ha introdotto una nuova modalità chiamata Routine che consente agli utenti di avviare determinate azioni tramite un solo comando. Presente anche Google Bar, ossia una nuova barra di ricerca ideata dal colosso del web. Non è chiaro ancora se si tratta di un widget. Troviamo anche delle nuove voci e nuove hotword per Google Assistant, nuove melodie adatte per addormentarsi con Google Home e nuovi comandi per gestire i podcast.

L’ultima release di Ricerca Google per Android è già disponibile al download sul Google Play Store. Di seguito, trovate il badge per scaricare direttamente il nuovo update sullo store oppure da APKmirror.com a questo link.

Fonte