Nokia 2: immagini e specifiche del nuovo entry level

Lo smartphone potrà contare su di una batteria da ben 4.000 mAh

Dopo la presentazione del top di gamma Nokia 8, in casa HMD Global si lavora a nuove soluzioni per la fascia bassa del mercato ed, in particolare, ad un nuovo entry level, il Nokia 2, che potrebbe essere annunciato il prossimo 5 di ottobre andando a completare la gamma Nokia che comprende i mid-range 3,5 e 6 ed il già citato top di gamma 8.

Il Nokia 2 si mostra in queste ore nelle prime immagini. Si tratta di press render divulgati dal sempre affidabile Evleaks che ci permettono di avere un’idea più chiara sull’aspetto del nuovo entry level che, come prevedibile, dovrebbe presentarsi con un design molto semplice, senza particolari elementi caratterizzanti.

nokia 2

Dal punto di vista tecnico, il nuovo Nokia 2 si presenterà sul mercato con un display da 4.7 o da 5 pollici con risoluzione HD e con il SoC Qualcomm Snapdragon 212, un chipset basilare e abbastanza datato che verrà supportato da appena 1 GB di memoria RAM e da soli 8 GB di storage interno, espandibili tramite l’apposito slot per schede microSD. 

[irp]

La scheda tecnica si completerà con una fotocamera posteriore da  8 Megapixel ed una fotocamera anteriore da  5 Megapixel. Il punto di forza del nuovo Nokia 2 sarà la batteria che, stando ai dati di certificazione FCC, dovrebbe essere da ben 4.000 mAh, un valore superiore rispetto a quello che caratterizza quasi tutti i top di gamma Android.

Con una batteria così enorme e con specifiche così basilari, il Nokia 2 dovrebbe essere in grado di garantire un’autonomia di funzionamento davvero enorme. Come mostrano i primi render, il Nokia 2 avrà i tasti a schermo ed uno speaker posteriore. Lo smartphone arriverà sul mercato con Android Nougat e con un prezzo di vendita inferiore ai 100 Euro. Dopo la presentazione di inizio ottobre, il terminale dovrebbe arrivare sul mercato entro fine 2017. 

Ulteriori dettagli sul futuro entry level della nuova gamma Nokia arriveranno, senza alcun dubbio, nel corso dei prossimi giorni. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti. 

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *