iPhone X: il Face ID scatena polemiche durante una semplice parodia

L’ultima performance del comico Conan solleva diverse polemiche sulla tecnologia Face ID di iPhone X

L’iPhone X è stato il vero protagonista dell’ultimo keynote di Apple per via delle nuove feature e del design che lo proietta sicuramente nel futuro. Dato che l’azienda di Cupertino ha deciso di implementare un nuovo display Super Retina OLED, che occupa gran parte del pannello frontale, ha costretto a rimpiazzare il lettore di impronte digitali Touch ID. Questo è stato sostituito da un nuovo sistema di riconoscimento chiamato Face ID il quale permette di sbloccare l’iPhone X utilizzando il volto.

La nuova modalità di autenticazione riesce a riconoscere il proprietario del melafonino anche se indossa un paio di occhiali oppure si trova in una stanza buia. Dato che parliamo del device, forse, più atteso del 2017, non potevano mancare le prime parodie, in particolare sulla tecnologia Face ID.

iPhone X Face ID polemiche

iPhone X. il sensore Face ID oggetto di polemiche durante una parodia di Conan

Il comico statunitense Conan ha deciso di proporre una “performance” per dissacrare la nuova feature annunciata da Apple. Questa volta, Conan ha deciso di interpretare Craig Federighi (Senior Vice Presidente di Apple di origini italiane), riconoscibile dal look, nel quale, dopo la presentazione, si mette a disposizione per rispondere alle domande del pubblico.

Molto probabilmente durante la fase di progettazione del sensore Face ID, Cupertino non ha considerato che i malintenzionati sono disposti a tutto pur di accedere a un iPhone bloccato. Il finto Craig Federighi fa di tutto per riuscire a mantenere la calma fra il pubblico ma le domande fatte dalla gente sono davvero particolari. Una persona del pubblico, ad esempio, chiede se una fotografia sarà sufficiente per sbloccare un iPhone X, proprio come avviene con i Galaxy S8, S8+ e Note 8.

iPhone X Face ID polemiche

Il dirigente risponde negando l’accusa ma lo spettatore ribatte al volo con un’affermazione piuttosto insolita nel quale dice che occorrerà tutta la testa per sbloccare l’iPhone X! Una signora tra il pubblico chiede, invece, se il Face ID riesce a funzionare mentre una persona dorme. Anche qui il comico nega e precisa che per sbloccare il melafonino serve per forza aprire gli occhi.

La donna risponde a sua volta sostenendo che potrebbe bastare un semplice urlo per far spaventare il proprietario del dispositivo iOS così da fargli aprire gli occhi. Con il Touch ID, ad esempio, bastava ricorrere a delle impronte rubate oppure a blocchi imposti con la forza per poter accedere al contenuto dell’iPhone.

Il Face ID, invece, darà la possibilità ai malintenzionati di fare tutto il possibile pur di sbloccare l’iPhone X. Il povero finto Federighi conclude la sessione di domande e risposte affidandosi all’assistente personale Siri per chiamare aiuto.