Amazon Alexa e Microsoft Cortana potranno presto interagire

Alexa di Amazon potrà presto cooperare perfettamente con Cortana di Microsoft grazie ad un accordo fra le due aziende

Negli ultimi anni si è sviluppata la tendenza di creare degli assistenti virtuali personali per permettere all’utente, possessore di smartphone, tablet e PC, di svolgere svariate operazioni utilizzando semplicemente la propria voce. È possibile, ad esempio, inviare SMS, impostare promemoria, abilitare/disabilitare delle funzionalità presenti sul dispositivo oppure ottenere informazioni su meteo, indicazioni stradali, date su spettacoli ed eventi e così via.

Google ha creato Google Assistant, Amazon l’assistente Alexa, Apple il suo Siri e Microsoft Cortana. Nelle scorse ore, il colosso di Redmond e quello dell’e-commerce hanno annunciato un’importante partnership. In particolare, i rispettivi assistenti personali, ossia Alexa e Cortana, potranno a breve riuscire ad interagire e cooperare senza problemi. L’utente, il quale disporrà sia di dispositivi Amazon che Microsoft, potrà, ad esempio, chiedere a Cortana di avviare Alexa, o viceversa.

Amazon Alexa Microsoft Cortana accordo
Amazon Alexa

Amazon Alexa: Jeff Bezos collabora con Microsoft e il suo assistente personale Cortana

Altre funzionalità, che potrebbero essere implementate in futuro da entrambe le aziende, consentirebbero all’assistente principale di informare l’altro sulle attività e sulle informazioni salvate dall’utente. Un’altra possibilità è, ad esempio, quella di controllare i sistemi operativi Windows Phone, Windows 10 Mobile, Windows 10 e le Xbox One utilizzando anche Alexa.

L’idea di far comunicare i due assistenti virtuali è stata partorita da Jeff Bezos di Amazon. A quel punto, Satya Nadella, CEO di Microsoft, ha subito apprezzato il pensiero di voler far interagire le due funzionalità. Amazon e Microsoft, grazie a questo accordo, riusciranno ad abbattere tutte le barriere che oggi impediscono ai due assistenti personali di interagire.

Amazon Alexa Microsoft Cortana accordo
Apple Siri

Il maggior vantaggio lo avrà sicuramente l’utente finale che potrà sfruttare i punti di forza di ciascun prodotto. Bezos, infine, ha dichiarato che è disponibile ad avviare una collaborazione simile a quella fatta con Microsoft anche con Apple e Google. Così facendo, Alexa potrà riuscire ad interagire perfettamente sia con Google Assistant che con Siri.

Amazon Alexa Microsoft Cortana accordo
Google Assistant