Xperia non resistono all’acqua, Sony deve rimborsare utenti

I dispositivi Sony Xperia sono molto apprezzati dai clienti, ma stavolta il gigante giapponese ha commesso un errore. Molti utenti hanno lanciato una class action per ottenere rimborsi, il problema è la (non) impermeabilità dei device Sony.

Al prossimo IFA che si terrà a Berlino verranno presentati XZ1 e XZ1 Compact, la linea Sony Xperia però non è fatta solo di successi. Si è tanto discusso circa l’impermeabilità degli smartphone prodotti dal brand giapponese, soprattutto a proposito dei termini di garanzia, adesso la questione è diventata seria.

L’azienda precisava che i terminali non potessero essere immersi in acqua, nonostante tutta la campagna pubblicitaria mostrasse l’utilizzo degli smartphone in piscina o al mare. Una questione che si è tramutata in qualcosa di concreto visto che è partita una class action negli Stati Uniti. Scopriamo insieme quali sono i rischi per Sony.

Sony nei guai per smartphone e tablet Xperia

Molti clienti hanno lamentato la politica di Sony per quanto riguarda la garanzia, che tanti si sono visti negare. Un fattaccio che riguarda sia gli smartphone sia i tablet, il colosso tecnologico non la passerà liscia e si è vista condannata a estendere la garanzia e offrire interventi di garanzia.

sony xperia

I clienti, come misura alternativa, possono anche richiedere un rimborso pari alla metà della somma spesa all’acquisto. E’ possibile anche rifiutare ogni accordo e procedere per vie legali contro il brand nipponico. Di seguito, la (lunga)  lista dei dispositivi coinvolti. 

Xperia M2 Aqua, Xperia M4 Aqua, Xperia ZR , Xperia Z Ultra, Xperia Z1, Xperia Z1 Compact, Xperia Z1s (T-Mobile), Xperia Z2, Xperia Z3, Xperia Z3 Compact, Xperia Z3 (T-Mobile), Xperia Z3v (Verizon), Xperia Z3 Dual, Xperia Z3+ Dual, Xperia Z3+, Xperia Z5, Xperia Z5 Compact

Xperia Z2 Tablet (LTE), Xperia Z2 Tablet(Wi-Fi), Xperia Z2 Tablet (Verizon LTE), Xperia Z3 Tablet Compact (Wi-Fi), Xperia Z3 Tablet Compact (LTE), Xperia Z4 Tablet (Wi-Fi), Xperia Z4 Tablet (LTE)

 

Gli utenti che hanno diritto a interventi in garanzia o rimborso parziale sono quelli che si sono visti rifiutare l’intervento di riparazione, il termine ultimo per procedere è il 30 gennaio 2018.

Sony sembra aver imparato, almeno in parte dai propri errori. Dal sito ufficiale dell’azienda sono infatti sparite foto che mostrano i device in immersione, sostituite da immagini dove si vedono i dispositivi alle prese con qualche schizzo d’acqua o sotto la pioggia.