Samsung Galaxy Note 8: nuove conferme sull’inizio dei preordini e sulla data di uscita

Il top di gamma di Samsung sarà svelato il 23 agosto

Come confermato già ufficialmente da tempo, Samsung presenterà il nuovo Samsung Galaxy Note 8, il top di gamma dell’azienda per la seconda parte del 2017, il prossimo 23 di agosto. In queste ore emergono nuovi dettagli sulla data di inizio dei preordini e sull’effettiva data di uscita del nuovo Samsung Galaxy Note 8. 

Stando a quanto riporta Evleaks, infatti, il nuovo Samsung Galaxy Note 8 sarà disponibile in preorder già dal prossimo 24 agosto. I clienti europei che preordineranno il nuovo top di gamma di Samsung riceveranno in regalo la DeX Station, la dock che consente di sfruttare la modalità desktop del firmware di Samsung che abbiamo già avuto modo di testare su Galaxy S8 e S8 Plus. 

Samsung Galaxy Note 8

La data di uscita nei negozi del nuovo Samsung Galaxy Note 8 è, invece, fissata per il 15 di settembre. Il top di gamma sarà protagonista di un lancio internazionale anche se alcuni mercati, in particolare gli USA e la Corea del Sud, potrebbero ricevere con qualche giorno d’anticipo lo smartphone. Anche chi effettuerà il preorder potrebbe registrare l’arrivo del Samsung Galaxy Note 8 in anticipo rispetto all’effettiva data di uscita nei negozi.

Ricordiamo che il nuovo Samsung Galaxy Note 8 si presenterà con una scheda tecnica di altissimo livello ed un design che rappresenta una diretta evoluzione della gamma S8. Il nuovo flagship di Samsung avrà a sua disposizione un display da 6.3 pollici con rapporto tra le dimensioni di 18,5:9, tecnologia Super AMOLED  e risoluzione QHD+. 

A gestire il funzionamento del terminale spazio al SoC Exynos 8895 (nella versione USA ci sarà lo Snapdragon 835) supportato da 6 GB di memoria RAM e da 64 GB di storage interno espandibile tramite microSD. Sul mercato sono attese anche versioni da 128 e 256 GB del nuovo Note 8 che saranno commercializzate solo in un numero selezionato di mercati. Il nuovo top di gamma di Samsung potrà contare anche su di una doppia fotocamera posteriore. 

Fonte