Submelius, il malware che ha colpito il 32% degli italiani: ecco come eliminarlo e proteggersi

Eset avverte gli utenti italiani di un nuovo e potentissimo malware denominato Submelius

I ricercatori di Eset, una popolare società che produce un ottimo antivirus, ha lanciato l’allarme riguardo alla diffusione in Italia di un potentissimo virus chiamato Submelius. Secondo la società, quest’ultimo sarebbe il virus più diffuso nel nostro Paese nelle ultime settimane. In base a quanto dichiarato nella relazione, soltanto negli ultimi giorni, Submelius avrebbe colpito circa il 32% degli utenti italiani.

Il mezzo di diffusione più favorito di questo malware è il browser web più utilizzato, ovvero Google Chrome. La propagazione avviene ulteriormente nel momento in cui si guardano contenuti in streaming utilizzando il software di Big G. Gli hacker hanno sviluppato il malware Submelius puntando soprattutto i siti web che ospitano link per la visione di contenuti in streaming.

Submelius-malware-Italia-3

Submelius: rilasciato su Internet un nuovo virus che ha già colpito tantissimi utenti italiani

Ma come avviene l’infezione nei nostri computer? Nel momento in cui l’utente, prima di visionare il film o la puntata della serie TV preferita in streaming, clicca sul link desiderato, iniziano a comparire delle fastidiosissime finestre pubblicitarie che ormai sono diventate un classico. A quel punto, il browser non indirizza l’utente ad un altro sito pubblicitario ma ad una pagina che a sua volta chiede all’utente di dirigersi su un altro URL.

Sfruttando questo piccolo stratagemma, l’utente non ne può più e potrebbe premere inavvertitamente sul pulsante “Accetta“. A quel punto, viene scaricata dal browser un’estensione contenente un virus che danneggia i PC. La domanda che molti di voi si stanno chiedendo a questo punto dell’articolo è come proteggersi da Submelius. Quando si guardano contenuti in streaming su Internet, occorre dedicare molta attenzione. Ponete come regola principale quella di non premere mai su pulsanti simili al classico Accetta.

Nel caso di blocchi anomali, un consiglio è quello di aprire il tool Gestione attività e chiudere direttamente Chrome. Nel caso in cui l’estensione fosse stata già scaricata sul PC, è possibile rimuovere Submelius in questo modo: digitare sulla barra del browser la stringa “chrome: // extensions” (senza le virgolette). A questo punto, basterà eliminare tutte le estensioni sospette.

Dopo aver terminato questo processo, è consigliabile effettuare una scansione completa del computer con un buon antivirus. Ciò vi permetterà di capire se il malware si è propagato all’interno del vostro computer oppure no. L’operazione è stata suggerita dai ricercatori di Eset e andrebbe svolta subito dopo aver commesso l’errore.

Submelius-malware-Italia-3