Google Pixel 2, l’azienda potrebbe omettere l’ingresso mini jack

I possessori dei futuri Google Pixel 2 potrebbero non collegarci delle classiche cuffie via cavo

Lo scorso anno, Google ha deciso di chiudere definitivamente la serie Nexus lanciando due smartphone progettati (quasi) completamente da lei stessa: i Google Pixel e Pixel XL. Nel video ufficiale rilasciato su YouTube, il colosso del web prese di mira gli iPhone 7 e 7 Plus di Apple per quanto riguarda la mancanza dell’ingresso mini jack.

Delle nuove indiscrezioni emerse in rete, tuttavia, sostengono che i nuovi Google Pixel 2 potrebbero abbandonare il jack audio da 3.5 mm. Stephen Hall di 9to5Google ha svelato nelle scorse ore questa interessante novità. Purtroppo, Hall non ha voluto riportare le sue fonti. Egli, però, ha affermato che si trattano di informazioni piuttosto autorevoli e provenienti da esperti del settore.

Google Pixel 2 senza jack audio

Google Pixel 2: i due prossimi flagship potrebbero non avere il jack audio da 3.5 mm

Sui prossimi Google Pixel 2, quindi, l’utente potrà effettuare chiamate ed ascoltare la musica preferita sfruttando degli auricolari Bluetooth. Un’alternativa sarebbe quella di utilizzare un apposito adattatore da collegare alla porta USB Type-C, adibita alla ricarica e al trasferimento dei dati. Gli utenti che potranno acquistare i prossimi top di gamma di Google, quindi, dovranno per forza ricorrere a un adattatore per collegarci cuffie o altri dispositivi dotati di cavo.

Naturalmente, quanto riportato sono soltanto dei rumor non confermati assolutamente dal colosso di Mountain View. Gli iPhone 7 e 7 Plus non sono gli unici due smartphone ad aver abbandonato l’ingresso mini jack. HTC e Motorola, difatti, hanno fatto lo stesso con i rispettivi flagship U11 e Moto Z. Anche Xiaomi ha lanciato il suo primo smartphone senza jack audio, ossia lo Xiaomi Mi 6. A queste tre società, dunque, potrebbe aggiungersi Google con i suoi Google Pixel 2, realizzati in collaborazione con LG.

Molti si chiederanno come mai diversi produttori tendono ad eliminare una feature molto richiesta dagli utenti. Ciò avviene semplicemente per guadagnare spazio. In compenso si può aumentare la capacità della batteria, aggiungere funzionalità, ridurre lo spessore oppure ottimizzare le componenti hardware interne. Naturalmente, visti i diversi feedback negativi, potrebbe accadere una simile situazione vista con lo slot di espansione per micro SD. Questa feature, infatti, è stata eliminata su alcuni terminali degli scorsi anni e successivamente reintrodotta.

Fonte | Via