5G: inizia la sperimentazione, Vodafone si aggiudica l’area di Milano

I test delle nuove reti 5G si svolgeranno anche a Prato, L’Aquilia, Matera e Bari

Il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) ha pubblicato, in queste ore, la graduatoria per l’assegnazione della sperimentazione delle nuove reti 5G per 5 città italiane. L’operatore di telefonia Vodafone potrà avviare i test del nuovo standard di connessione mobile a Milano e nell’area metropolitana del comune lombardo già a partire dalle prossime settimane. 

Per Vodafone si tratta di un importante step del processo di crescita delle connessioni in mobilità. L’operatore, infatti, ha già reso, da tempo, disponibile il 4.5G che garantisce connessioni sino a 800 Megabit in mobilità in un gran numero di città italiane. Il passaggio al 5G rappresenterà però un netto passo in avanti generazione, sia in termini di velocità che per quanto riguarda il tempo di latenza delle connessioni. 

La fase di test delle nuove reti 5G riguarderà anche altri comuni italiani con altri operatori che avranno la possibilità di avviare la sperimentazione del nuovo standard di connessione. Come confermato dal Ministero, infatti, Wind Tre e Open Fiber potranno testare il 5G nelle città di Prato e L’Aquila mentre Telecom Italia, Fastweb e Huawei Technologies copriranno i comuni di Bari e Matera. 

La fase di test del nuovo standard di connessione 5G prenderà il via a partire dal 22 di settembre quando le autorità competenti rilasceranno le autorizzazioni provvisorie alle aziende per poter avviare la fase di sperimentazione. E’ chiaro, inoltre, che nel corso dei prossimi mesi, i test delle reti 5G si espanderanno e, nel giro di pochi anni, potremo finalmente registrare il passaggio alla nuova generazione di connessioni mobili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *