WiFi Italia, nasce nel nostro Paese un servizio gratuito per usare Internet

Disponibile da oggi in Italia il nuovo servizio WiFi Italia ideato per cittadini e turisti

Seguendo il modello di Fon, la rete Wi-Fi diffusa in tutto il mondo progettata basandosi sul modello ibrido di Internet condiviso (gratuito e a pagamento), in Italia è stato lanciato oggi un nuovo servizio molto simile chiamato WiFi Italia. Rispetto alla precedente piattaforma, però, WiFi Italia è del tutto gratuita. Chiunque, infatti, potrà partecipare alla costruzione della rete wireless, dagli enti pubblici a quelli privati. Ciò avviene semplicemente iscrivendosi all’iniziativa tramite la pagina dedicata.

La nota riportata sul sito web sostiene che il progetto WiFi.Italia.it ha come obiettivo principale quello di consentire a cittadini e turisti, italiani e stranieri, di connettersi gratuitamente e in modo semplice a una rete Wi-Fi libera e diffusa in tutta la nazione. Il Ministero per i beni culturali, l’Agenzia per l’Italia Digitale, il Ministero per lo sviluppo economico e il partner Infratel Italia s.p.a. hanno deciso di sostenere attivamente questo interessante progetto.

WiFi Italia

WiFi Italia: nasce in Italia un progetto davvero interessante ideato per cittadini e turisti

Gli enti si sono uniti nella speranza di fondere le reti pubbliche e private con lo scopo di avere un unico e semplice sistema di accesso alla rete wireless a disposizione per cittadini e turisti. WiFi Italia punta anche a far crescere la rete di accesso Wi-Fi, in particolar modo dove c’è molto turismo e molta cultura.

La rete gratuita è volta a sostenere principalmente il turismo in Italia. Questa va a braccetto con il protocollo per la diffusione di piattaforme intelligenti al servizio del turista nella nostra nazione. Questo è stato siglato nel 2016 dagli stessi enti che supportano questo progetto. Avere una rete Wi-Fi completamente funzionante e accessibile al giorno d’oggi è ormai considerata una cosa ovvia per diverse persone le quali provengono dall’estero.

In questo momento, gli enti pubblici, come province, regioni, città metropolitane e comuni, sono quelli che hanno partecipato maggiormente al servizio WiFi Italia. I privati, infatti, sarebbero un po’ scettici nell’affidare la propria connessione a terzi. L’intero progetto è supportato da un’applicazione disponibile su Android ed iOS. Questa permette di localizzare i vari hotspot che al momento si concentrano principalmente al Nord e Centro Italia.

WiFi Italia

Hotspot disponibili già al Nord e nel Centro Italia

Le prime adesioni, infatti, sono giunte da Roma, Milano, Firenze, Prato, Trento e dalle regioni Emilia-Romagna e Toscana. Per utilizzare pienamente WiFi Italia è necessario effettuare la registrazione. Tramite questi dati, il cittadino o il turista potrà navigare facilmente nel nostro Paese. Verranno, inoltre, posizionati dei nuovi punti di accesso soprattutto nei luoghi affollati dai turisti. L’accesso alla rete avverrà in modo automatico senza che il turista si debba autenticare nuovamente.

Roberto Viola, direttore della DG Connect, sostiene che la Commissione Europea appoggia completamente questo nuovo progetto che rappresenta WiFi Italia. Antonello Giacomelli, sottosegretario allo sviluppo economico, commenta sostenendo che l’Italia sta recuperando molto nel settore delle connettività.

Grazie a WiFi Italia, la nostra nazione permetterà di accedere facilmente alle tantissime bellezze presenti in essa. Per la prima volta, un servizio simile è stato sviluppato da un Paese e non da un colosso del web. Oltre alla semplice navigazione su Internet, il progetto permetterà di acquistare dei biglietti per entrare nei musei, ottenere informazioni locali e così via.

 

Fonte