iPhone 8: il riconoscimento facciale 3D avverrebbe tramite una fotocamera

Nuovi sviluppi sul sistema di riconoscimento facciale 3D presente, probabilmente, sull’iPhone 8 di Apple.

Ultime indiscrezioni hanno rivelato che il prossimo iPhone 8 potrebbe non avere più il classico lettore di impronte digitali Touch ID. Alcuni rumor, infatti, hanno riportato che Apple potrebbe integrare il sensore sul lato posteriore (cosa molto improbabile) o addirittura sotto il display.

Le ultime voci, svelate dal noto analista cinese Ming-Chi Kuo di KGI Securities, raccontano, però, un’altra storia. L’azienda con sede a Cupertino potrebbe rinunciare definitivamente al suo tanto amato lettore Touch ID. Questo potrebbe essere sostituito da un sensore per il riconoscimento facciale 3D.

Apple iPhone 8 concept

iPhone 8: una fotocamera frontale permetterebbe il riconoscimento del volto

Abbiamo già parlato di questa notizia in un recente articolo ma ora siamo qui per svelarvi delle informazioni in più. In particolare, il sistema di accesso tramite riconoscimento del viso avverrebbe attraverso una fotocamera. Questa sarebbe in grado di percepire i dintorni in 3 dimensioni.

Apple, quindi, si trova a dover affrontare una nuova sfida, cioè quella di introdurre sul mercato un sistema di sblocco sicuro totalmente nuovo che dovrà funzionare perfettamente nella sua prima versione. Questo perché la sicurezza nello sblocco tramite la fotocamera 3D dovrà essere almeno comparabile a quella garantita dal sensore Touch ID presente sugli ultimi due iPhone.

Fatto sta che di buono per ora c’è che i ritardi previsti dagli analisti cinesi nella produzione di iPhone 8 potrebbero essere annullati completamente se davvero l’azienda decidesse di utilizzare lo sblocco tramite riconoscimento facciale 3D.

L’arrivo del tanto chiacchierato lettore di impronte digitali posto sotto al vetro, infatti, avrebbe potuto rallentare la produzione del melafonino con display OLED.

iphone