Galaxy Note 7: Samsung rivela la reale causa delle esplosioni

Mantenendo le promesse fatte, Samsung ha finalmente rivelato al pubblico – dopo attenti test – la reale causa delle esplosioni del Galaxy Note 7.

Galaxy Note 7 – Samsung conferma: è colpa delle batterie

Se esistesse un premio come “smartphone più discusso del 2016”, questo sicuramente lo aggiudicherebbe il Samsung Galaxy Note 7, a causa dei numerosi episodi di esplosione che si sono verificati dopo la sua commercializzazione in tutto il mondo, costringendo poi l’azienda sudcoreana a ritirarlo definitivamente dal mercato.

Nonostante il 2016 si sia concluso ormai da circa un mese, il phablet della Samsung continua a far parlare di se anche in questo 2017. Il colosso della tecnologia della Corea del Sud ha infatti svelato i reali motivi che si celano dietro le numerosi esplosioni del proprio Galaxy Note 7.

Confermando le prime supposizioni, la causa di tutti i mali del Note 7 è da attribuire esclusivamente alle batterie. Nel dettaglio, nei primi lotti dello smartphone ritirati dalla stessa Samsung, il problema era dovuto ad un grottesco errore di progettazione da parte degli ingegneri, dato che non avevano calcolato lo spazio necessario per garantire la normale espansione della batteria. Di conseguenza, la batteria si deformava e l’elettrodo negativo finiva per toccare quello positivo, provocando l’esplosione.

Oltre ciò, le batterie utilizzate per i modelli sostitutivi erano il risultato di un processo produttivo di scarsa qualità, dato che il materiale isolante utilizzato per separare i poli negativo e positivo era troppo sottile e in alcuni casi addirittura assente.

I risultati sono frutto di indagini accurate svolte in appositi laboratori. I test coprivano diverse casistiche per escludere problemi software e degli altri componenti.

A quanto pare, quindi, delle responsabilità da parte di Samsung ce ne sono. Speriamo, almeno, che abbia imparato la lezione e che i prossimi prodotti non soffriranno di problemi simili.

Per il momento possiamo dire che il capitolo Galaxy Note 7 possa considerarsi chiuso.